Ultim'ora
stampa

Il Vescovo di Padova: "Contin non idoneo per ministero sacerdotale"

“Starei volentieri in silenzio come un padre di fronte a un figlio caduto in situazione di disagio. Ma stiamo lavorando per fare verità e giustizia”. Con questo stato d’animo monsignor Claudio Cipolla, vescovo di Padova, ha letto oggi una dichiarazione in merito al caso di don Andrea Contin, dopo aver reso noto di avere ricevuto, il 28 gennaio, una telefonata da Papa Francesco di incoraggiamento a essere forte in questo momento. Quindi ha annunciato di avere con sofferenza aperto per don Contin la procedura di sospensione a divinis, in attesa di conoscere i termini per l’eventuale dimissione dallo stato clericale. “Il comportamento di don Andrea – ha infatti precisato il vescovo – è stato in totale contrasto con gli impegni assunti con la Chiesa, ed è caduto in una situazione di non comunione con il Signore e con la Chiesa, ha tenuto uno stile di vita non consono con lo stato clericale, tale che non è idoneo a esercitare il ministero sacerdotale. La sua figura è inoltre così compromessa da renderla non più presentabile ad alcuna comunità anche a seguito di un suo pentimento”.

Parole chiave: vescovo cipolla (2), don andrea contin (1), padova (73)
Il Vescovo di Padova: "Contin non idoneo per ministero sacerdotale"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento