Ultim'ora
stampa

Polizia provnciale sulle tracce di bracconieri senza scrupoli

In questi ultimi giorni, nelle zone collinari di Castelcucco, più precisamente tra i caratteristici boschi della zona frequentati da caprioli e altri animali selvatici, la Polizia Provinciale di Treviso ha rinvenuto, durante un pattugliamento antibracconaggio "agro boschivo",  una femmina di capriolo risultata gravida, bloccata con un laccio d'acciaio al collo.  L'animale è morto per soffocamento, dopo una lunga agonia, causato dallo sfregamento del laccio intorno alla corteccia dell'albero al quale era stata avvinta. Sono stati eseguiti, dagli agenti della Polizia Provinciale, appostamenti notturni e sono ancora in corso indagini sui bracconieri autori del gesto con l'aggravante dell¹abbandono dell'animale nel suo delicato stato di gestazione.

Fonte: Comunicato stampa
Polizia provnciale sulle tracce di bracconieri senza scrupoli
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento