Ultim'ora
stampa

Ucraina: Ianukovich lascia Kiev, il presidente del Parlamento si dimette

Il presidente Viktor Ianukovich ha lasciato Kiev e il suo fedelissimo, Volodimir Ribak si è dimesso da presidente del Parlamento. Dimostranti hanno fatto irruzione nella sede presidenziale prendendo il controllo. L'opposizione ucraina chiede elezioni presidenziali anticipate prima del 25 maggio. La richiesta viene sia dall'ex pugile Vitali Klitschko, leader del partito 'Udar', che il capo del partito nazionalista Oleg Tiaghnibok si sono espressi in tal senso in parlamento. Oleksandr Turcinov, ex capo dei servizi segreti e braccio destro dell'ex premier Iulia Timoshenko, ha fatto sapere che la maggior parte dei ministri del governo fedele al presidente sono spariti, compreso il ministro dell'Interno, Vitali Zakharcenko, considerato uno dei responsabili dei sanguinosi combattimenti degli ultimi giorni a Kiev.

Il compromesso raggiunto nelle scorse ore prevede elezioni presidenziali anticipate entro fine anno, una riforma costituzionale che riduca i poteri del capo dello Stato, e la formazione di un governo d'unità nazionale. Concessioni che puntano a evitare altri scontri sanguinosi tra polizia e insorti, secondo lo stesso Ianukovich. Ma sembra che il parlamento abbia anche trovato il modo per far tornare in libertà Iulia Timoshenko, approvando degli emendamenti al codice penale che depenalizzano l'abuso d'ufficio, reato per il quale l'ex premier è stata condannata a sette anni di reclusione in un processo che molti ritengono di matrice politica.

Fonte: Ansa
Ucraina: Ianukovich lascia Kiev, il presidente del Parlamento si dimette
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento