domenica, 23 giugno 2024
Meteo - Tutiempo.net

Elezioni nel 2024: non ci saranno solo le europee

Il 9 giugno si voterà il sindaco in 42 Municipi del territorio
11/01/2024

Sarà un anno di elezioni, il 2024. Nel mondo, in 76 Paesi, non sempre in un contesto democratico (tra i Paesi più importanti chiamati alle urne, da segnalare, oltre agli Stati Uniti, il Regno Unito, la Croazia, l’India, la Russia, il Messico, il Venezuela l’Indonesia, l’Iran, il Bangladesh, Taiwan, il Sudafrica.

Elezioni europee. Naturalmente molto attese, in tutto il Continente e in Italia, le elezioni europee. Nei 27 Paesi dell’Unione, si voterà tra il 6 e il 9 giugno (data in cui i seggi saranno aperti in Italia). Saranno eletti 720 europarlamentari, successivamente chiamati a esprimere la loro fiducia alla nuova Commissione europea. Il voto, nel nostro Paese, avrà, come sempre, una duplice valenza: da un lato, si tratterà di contribuire a determinare la composizione del nuovo Parlamento, in uno scenario di frammentazione e affermazione di nuove forze, soprattutto di destra. Dall’altra parte, si tratterà di un test nazionale molto importante per il Governo e per i principali partiti, sia di maggioranza che d’opposizione.

Elezioni regionali. Nel 2024 sono previsti 5 appuntamenti (nel 2019 tutti andati a vantaggio del centrodestra): Sardegna, Abruzzo, Basilicata, Piemonte e Umbria. Ma molte attenzioni sono già rivolte al 2025, quando si voterà anche in Veneto, oltre che in Campania, Puglia, Marche, Emilia Romagna, Toscana, Calabria e Liguria. Resta acceso il dibattito sul terzo mandato dei presidenti uscenti, per il quale serve una legge votata dal Parlamento. Una prospettiva che, al momento, non sembra molto probabile, nonostante a chiederla siano sia la Lega (per Luca Zaia), sia settori del Pd (per i propri “governatori” uscenti e non ricandidabili). Nel caso Zaia non possa ricandidarsi, i meloniani di Fratelli d’Italia stanno insistendo perché tocchi a loro esprimere un candidato unitario per tutto il centrodestra.

Elezioni comunali. Molti Comuni al voto, circa 3.700, con ogni probabilità sempre il 9 giugno. Tra questi, 6 capoluoghi di regione (Firenze, Bari, Perugia, Cagliari, Potenza, Campobasso, e vari capoluoghi di provincia (tra questi, Bergamo, Cremona, Pavia, Ferrara, Reggio Emilia, Modena).

Sono 42 i Comuni del nostro territorio che andranno al voto. Sei sono in provincia di Padova: Camposampiero, Galliera Veneta, Massanzago, Tombolo, Trebaseleghe, Villa del Conte. Ben 31 in provincia di Treviso: Mogliano Veneto e Paese (sopra i 15 mila abitanti), e poi Altivole, Asolo, Caerano di San Marco, Carbonera, Casier, Cavaso del Tomba, Cimadolmo, Cornuda, Crocetta del Montello, Fonte, Giavera del Montello, Loria, Maser, Maserada sul Piave, Monastier, Morgano, Ormelle, Pederobba, Pieve del Grappa, Ponte di Piave, Ponzano Veneto, Povegliano, Preganziol, Quinto di Treviso, Riese Pio X, Roncade, Salgareda, San Zenone degli Ezzelini, Zero Branco. Infine, 5 in provincia di Venezia: 3 con più di 15 mila abitanti (Noale, Scorzè, Spinea), oltre a Fossalta di Piave e Meolo.

In Veneto, si voterà anche a Rovigo e in importanti centri, come Vittorio Veneto, Bassano del Grappa, Schio, Valdagno, Portogruaro, Monselice, Legnago.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
06/06/2024

Si tratta, da parte nostra, di un importante diritto-dovere civico, perché, per molti aspetti, è in gioco...

25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

TREVISO
il territorio
18/06/2024

Partirà mercoledì 19 giugno, con il primo intervento in via Brunelleschi, il piano asfaltature 2024,...

13/06/2024

In un’atmosfera di festa, con bambini che disegnano a terra con i gessetti, cittadini in sella alle nuove...