domenica, 21 luglio 2024
Meteo - Tutiempo.net

Il miracolo della cooperativa Maquita, in Ecuador

Sta per compiere quarant’anni la cooperativa creata da don Graziano Mason, che nei prossimi giorni sarà con noi

Nei prossimi giorni sarà con noi don Graziano Mason, da decenni missionario fidei donum in Ecuador. Recentemente ha ricevuto riconoscimenti dalle autorità locali e dal Parlamento Andino per la sua decennale opera di sostegno a una economia alternativa, equa, solidale, capace di coinvolgere e favorire le fasce più deboli e disagiate, senza esclusioni. Sono questi anche gli obiettivi di Maquita, cooperativa da lui fondata, di cui è presidente e che attualmente coinvolge oltre 300 mila persone. Unire il commercio alla solidarietà, ma anche utilizzare il commercio per formare la coscienza politica delle persone, sono altri obiettivi della grande cooperativa, nata in Ecuador, nel 1985, da alcuni gruppi di organizzazioni contadine delle aree urbane più povere.

Maquita, dunque, non è solo commercio dalla filosofia del “prezzo giusto”; vuole anche essere azione politica, dando voce a queste persone, in genere escluse dal sistema, povere, sfruttate, affinché ci sia un cambio, e migliorino le loro condizioni e possibilità di vita dignitosa. Importante la formazione, con l’obiettivo di accompagnare processi, formare soggetti attivi nel campo sociale, capaci di proporre e portare avanti cambiamenti a partire dai principi cardine della Dottrina sociale della Chiesa. Anche le donne vengono coinvolte, ed è questo il segno evidente di una volontà di costruire una nuova società inclusiva e rispettosa delle diversità. Il prossimo anno si ricorderanno i quarant’anni della nascita di Maquita e della sua opera in tutto l’Ecuador. Ma non potremo scordare anche la presenza, fin dal 1970, del fondo ecuadoriano Populorum progressio (Fepp), voluto dalla Conferenza episcopale e guidato, per decenni, dal nostro Bepi Tonello; un sostegno al microcredito con una finanza popolare, che attualmente sostiene più di 140 mila famiglie. L’anno prossimo saranno 55 anni dalla nascita del Fepp, che con Maquita ci incoraggiano a credere che un’economia e una finanza alternativa sono possibili. L’arrivo per un tempo di riposo di don Graziano Mason ci consente di stare insieme con lui nella fraternità, e di far tesoro di tanta esperienza missionaria, di annuncio del Regno.

Il Centro missionario si ritrova con lui il prossimo 22 giugno a Paderno di Ponzano, mentre nella parrocchia di Campocroce di Mirano potremo tutti ringraziare il Signore nella concelebrazione eucaristica di domenica 23 giugno alle ore 10.30.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
04/07/2024

Un “manifesto programmatico”

Ricordo che due sposi mi dissero che a loro il nuovo vescovo è subito piaciuto...

06/06/2024

Si tratta, da parte nostra, di un importante diritto-dovere civico, perché, per molti aspetti, è in gioco...

TREVISO
il territorio