martedì, 09 aprile 2024
Meteo - Tutiempo.net

Il Papa incontra in bambini di tutto il mondo

10/11/2023

Come un nonno ai suoi nipoti: si è presentato così Papa Francesco ai 7mila bambini, giunti da 84 Paesi, in Vaticano, per partecipare oil 6 novembre all’incontro patrocinato dal Dicastero per la Cultura e l’Educazione, “I bambini incontrano il Papa”, che ha come tema “Impariamo dai bambini e dalle bambine”. Un botta e risposta serrato che ha coinvolto direttamente tutti i presenti chiamati, più volte, a ripetere gesti e parole del Pontefice. Un incontro che si è aperto con il brano “Supereroi” cantato da Mr Rain e intonato dai bambini radunati nell’Aula Paolo VI.

La pace e la guerra. Tanti i temi toccati dal Papa sollecitato dalle domande, a tratti anche curiose e riguardanti la sfera personale, dei bambini. La pace innanzitutto. È toccato a Rania, giovanissima di origini palestinesi a sollevare la questione: “Se comincerà la Terza guerra mondiale la pace non tornerà più?” “Hai fatto una domanda che tocca la tua terra – ha risposto Papa Francesco -. La guerra è scoppiata già in tutto il mondo, non solo in Palestina. La guerra è brutta e ci toglie la pace e la vita. Dobbiamo lavorare per la pace” ha aggiunto chiedendo ai bambini di ripetere con lui, “a bassa voce”, “lavoriamo per la pace” e di salutare, in silenzio, “con la mano Rania e a tutta la gente della sua patria. La pace è bella”. Ma come si fa la pace? È stata la domanda di un bambino ucraino, Ivan. “Domanda difficile questa – la risposta pronta del Pontefice – è più facile dire come si fa la guerra, perché si fa con l’odio e la vendetta, far del male all’altro. Questo viene dall’istinto”.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio