domenica, 23 giugno 2024
Meteo - Tutiempo.net

Castelfranco, efficientamento energetico al condominio Arcobaleno dopo... cent’anni!

Un importante intervento di riqualificazione si è concluso da poco nei palazzi di edilizia popolare del condominio Arcobaleno in Borgo Padova, a Castelfranco Veneto. Circa tre milioni di euro saranno complessivamente utilizzati, per interventi in oltre 130 immobili per l’isolamento e l’efficientamento energetico

Un importante intervento di riqualificazione si è concluso da poco nei palazzi di edilizia popolare del condominio Arcobaleno in Borgo Padova, a Castelfranco Veneto. Circa tre milioni di euro saranno complessivamente utilizzati, per interventi in oltre 130 immobili per l’isolamento e l’efficientamento energetico.

La scorsa settimana il sindaco, Stefano Marcon, accompagnato dal presidente di Aeep, l’Azienda per l’edilizia economica e popolare di Castelfranco Veneto, Leopoldo Passazi, e dal gruppo dirigente, ha fatto visita ai cinque edifici centenari - la costruzione risale infatti al 1923 -, che si affacciano sulla direttrice che dal centro conduce alla città del Santo, oggetto in questi mesi di intervento da parte dell’azienda municipalizzata cittadina, in un progetto di rinnovamento del parco abitativo ben più ambio.

49 appartamenti, sui quali si è proceduto a importanti lavori di ristrutturazione, in cui sono stati sostituiti gli infissi con serramenti di maggiore efficienza, caldaie e impianti di riscaldamento, il tutto con una verifica dell’impianto elettrico e nuove tinteggiature.

Il progetto prevede un totale di oltre 130 immobili che, nel tempo, saranno interessati dai lavori grazie ai 3 milioni di euro di contributi provenienti dai fondi del piano nazionale di ripresa e resilienza destinati all’efficientamento energetico e all’isolamento degli edifici.

Ulteriori fondi, provenienti dal sistema di Sviluppo urbano sostenibile, il programma operativo regionale Sisus finanziato dalla Unione europea, permetteranno di rendere agibili altri appartamenti da assegnare a quanti necessitano di una unità abitativa a canone agevolato.

“E’ motivo di soddisfazione - ha spiegato il sindaco Marcon - essere riusciti a intervenire in questi immobili dopo cent’anni. I fondi del Pnrr che siamo riusciti a intercettare ci permettono di migliorare isolamenti ed efficientamento, dando una maggiore dignità alle persone che ci abitano e che presto saranno assegnatari di questi alloggi, per una pronta risposta alle fasce più deboli della popolazione, alle quali poniamo sempre attenzione nell’alleviare le fragilità”.

“Un intervento importante grazie ai fondi provenienti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza - ha commentato il presidente Passazi -, che ci ha permesso di intervenire sugli immobili, accrescendo, così, la qualità di vita degli inquilini”.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
06/06/2024

Si tratta, da parte nostra, di un importante diritto-dovere civico, perché, per molti aspetti, è in gioco...

25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

TREVISO
il territorio
18/06/2024

Partirà mercoledì 19 giugno, con il primo intervento in via Brunelleschi, il piano asfaltature 2024,...

13/06/2024

In un’atmosfera di festa, con bambini che disegnano a terra con i gessetti, cittadini in sella alle nuove...