giovedì, 22 febbraio 2024
Meteo - Tutiempo.net

Cinque anni di attività per il Consultorio Familiare di Treviso

Più di 14 mila prestazioni fornite dalla fine del 2018 ad oggi e un’équipe composta da 24 professionisti per rispondere alle esigenze delle famiglie di tutto il territorio regionale veneto

Cinque anni di attività per il Consultorio familiare del Centro della Famiglia. A fine novembre del 2018, infatti, il consultorio di via San Nicolò, uno dei pochissimi di tipo socio-sanitario privati a livello regionale, apriva le porte al pubblico per dare supporto e risposta alle esigenze delle famiglie in tutte le loro fasi di vita. Dal 2018 ad oggi, sono stati più di 14mila le prestazioni fornite nei diversi ambiti di intervento. Numeri che hanno reso il Consultorio del Centro della Famiglia un punto di riferimento nel territorio, provinciale e non solo, per l’erogazione di servizi di consulenza psicologica e psicoterapia, assistenza sanitaria, psichiatrica e sociale rivolti alla persona e alla coppia. Numerosissimi anche gli interventi educativi ed informativi nelle scuole, nelle parrocchie e con le amministrazioni comunali.

Il Consultorio familiare di Treviso offre infatti servizi di accompagnamento e assistenza lungo tutto il ciclo di vita di una persona, dalla psicoterapia clinica – individuale, di coppia e familiare – alle consulenze educativo-genitoriali anche in presenza di specifiche necessità (Dsa, Bes, mediazioni familiari, logopedista), dai servizi per l’età evolutiva al Centro di Neuropsicopatologia del Ciclo di Vita (Ce.Ne.Psi), passando per il Percorso Famiglia Fertile in collaborazione con l’Ulss 2 Marca Trevigiana. A questi si aggiunge poi il servizio di formazione rivolto anche a scuole, Amministrazioni Comunali e parrocchie su tematiche quali l’educazione affettiva e sessuale, la comunicazione e la gestione dei nuovi media e il bullismo. Il consultorio opera attraverso un’équipe multidisciplinare di specialisti – psicologi, psicoterapeuti, assistenti sociali, ginecologi ed andrologi, ostetriche, ma anche psichiatri, logopedisti e altre professioni – composta attualmente da 24 professionisti, un team che è andato negli anni ad aumentare fino a raddoppiare.

“Nato per dare una risposta organica e appropriata alle esigenze crescenti delle famiglie di oggi, il Consultorio Familiare di Treviso si è negli anni imposto come punto di riferimento nell’ambito del welfare locale a livello regionale, contando su un’équipe di professionisti affermati non solo in ambito veneto ma anche nazionale – afferma Adriano Bordignon, direttore del Consultorio del Centro della Famiglia –. Siamo soddisfatti dei risultati raggiunti in questi primi cinque anni, attraversati anche dai momenti difficili della pandemia, durante i quali abbiamo sempre cercato di stare accanto alle famiglie con competenza e professionalità. L’idea di fondo è che in ogni famiglia c’è qualcosa di buono su cui investire anche nei momenti di difficoltà, e che se le famiglie stanno bene e coltivano le loro relazioni e la loro resilienza, la società ne trae immediato vantaggio. Prevenire, formare e supportare all’insorgere delle prime difficoltà è uno straordinario anticipatorio di investimento”.

Il direttore Bordignon sottolinea anche l’importanza della collaborazione con gli altri welfare maker locali: “In questo territorio riscontriamo una grande disponibilità alla collaborazione da parte delle amministrazioni comunali e dell’Ulss 2 Marca Trevigiana, in un contesto di integrazione e promozione reciproca che permette di seguire la cittadinanza con maggiore attenzione ed efficacia. La sfida è quella di modellare un ecosistema sempre più favorevole allo sviluppo di famiglie stabili, educanti e solidali”.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio