martedì, 16 aprile 2024
Meteo - Tutiempo.net

Presentazione “Fa’ presto vai piano”

28/03/2024

CartaCarbone ha ideato un reading tratto da “Fa' presto vai piano. La vita è un viaggio passo a passo” (Marsilio Editore, Collana “Specchi” pp. 224, euro 19), il nuovo libro del Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia che sarà presente a palazzo Giacomelli di Treviso, venerdì 5 aprile alle ore 18.30. L'incontro sarà moderato da Bruna Graziani. La voce narrante sarà quella di Simonetta Nardi, conduttrice radiofonica e presentatrice.

Il nuovo volume è un divertente e spesso autoironico romanzo di formazione. Racconta la crescita - tra mille istanze, mille suggestioni - di un giovane sognatore attraverso il fascino e le sfide dell'Europa degli anni '80. Quando Luca Zaia era un diciottenne che si affacciava alla vita senza mai aver messo piede fuori dalla provincia. Forte dei suoi sogni di ragazzo, tra le certezze di un’esistenza scandita dai ritmi della natura e le incognite di un mondo tutto da scoprire. Ad aspettarlo troverà ovviamente una realtà e un contesto ben più complessi e articolati di quelli del paese da cui è partito. Con la distanza della maturità e lo stile scanzonato dei racconti d’avventura, l'autore rievoca qui il viaggio in cui, per la prima volta, ha posato uno sguardo consapevole su se stesso e sulla vita, per consegnare ai giovani convinzioni e valori che lo guidano tuttora.

Ripercorrendo tappa dopo tappa i luoghi di quell’avventura, confronta le possibilità di oggi con le difficoltà di ieri, le speranze di una generazione e le promesse della storia, tra intuizioni e aspirazioni, aspettative e fuori programma.

Muovendosi per le strade d’Europa a bordo di una 2 Cavalli, Zaia racconta lo stupore nella «scoperta» dell’altro, l’esperienza delle frontiere, fisiche e psicologiche, la verità di una «terra promessa», la Spagna, sospesa tra nostalgia e progresso, lo smarrimento davanti al limite estremo, la malinconia del distacco e la libertà della memoria che resta, ma adattandosi all’età e all’esperienza.

Il tempo del viaggio si dilata e nel susseguirsi di incontri ed eventi, i pensieri e le considerazioni di quei giorni si alternano alle immagini di paesaggi e città, in una profonda riflessione su come si diventa adulti, sulla passione per le idee e per la vita. Quanto di più utile e attuale nella complessa congiuntura che tutti noi ci troviamo ad attraversare.

«Crescere, maturare, non è altro che accumulare esperienze.

È il riconoscimento di un viaggio, quello interiore, il più semplice e naturale, che mette a nudo le sensibilità, le fragilità, le potenzialità»

A volte l’avvenire è un presente più lontano.

Un racconto sulla responsabilità e la capacità di aprirsi al mondo con meraviglia, la passione delle idee e il rispetto delle tradizioni, le lezioni più importanti apprese dalla vita. Un viaggio (metaforico e non) attraverso l’Europa e a ritroso nel tempo, un’iniziazione all’età adulta, l’emergere di una coscienza, un invito a credere in se stessi e nel domani.

«Abbiamo viaggiato attraverso paesi a noi ignoti, in un impeto di libertà che non ci saremmo più potuti permettere da adulti, quando le giornate sono scandite dalle responsabilità, dal tempo che non basta mai»

Luca Zaia (1968) è presidente della Regione Veneto dal 7 aprile 2010, riconfermato al terzo mandato nel 2020. Già presidente della Provincia di Treviso, vicepresidente della Giunta regionale del Veneto, con deleghe al turismo, all’agricoltura e all’identità veneta, è stato ministro delle Politiche agricole dal 2008 al 2010. Con Marsilio ha pubblicato Ragioniamoci sopra. Dalla pandemia all’autonomia (2021) e I pessimisti non fanno fortuna (2022).

Col patrocinio di Confindustria Veneto Est.

Ingresso libero con prenotazione tramite eventbrite su: https://cartacarbone.eventbrite.com/

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio