"Come amministratori - rileva la presidente Anci Mariarosa Barazza - siamo preoccupati per se e come questo nuovo Piano riuscirà a essere concretizzato con la traduzione pratica dei contenuti enunciati, soprattutto per la parte del sociale. Sono anni, ad esempio, che nella programmazione regionale sono previsti gli ospedali di comunità ma ancora questo snodo strategico del sistema socio-sanitario regionale non ha visto la luce".

Nelle province di Belluno e Treviso le cooperative agroalimentari del comparto vitivinicolo, di quello lattiero caseario e di quello ortofrutticolo godono di ottima salute. Lo testimoniano i dati contenuti ne “La sfida della crescita. La cooperazione agroalimentare a Belluno e Treviso”, uno studio che Confcooperative Belluno e Treviso ha realizzato per il periodo 2008-2017.

Appuntamento imperdibile per gli amanti della montagna e gli appassionati dei canti che celebrano le nostre vette, ma non solo, sabato 23 marzo (ore 10:00) al Rifugio Bepi Bertagnoli, posto a 1.225 msl nella Foresta demaniale regionale di Giazza a Crespadoro (Vi), gestita da Veneto Agricoltura.

Fabio Toscan è lettore, Riccardo Marchiori e Carlo Breda sono accoliti. Ieri sera, 19 marzo, festa di san Giuseppe, il rito per i tre giovani studenti del Seminario, “un dono per tutta la nostra Chiesa, che non può vivere senza la Parola e senza l’Eucarestia” ha ricordato il Vescovo

Paesi & Città

L’incontro, che segue la presentazione del nuovo Disability Manager Rodolfo Dalla Mora, è stato coordinato dall’assessore alle Politiche Sociali, Famiglia e Disabilità del Comune di Treviso Gloria Tessarolo. Al tavolo associazioni ed enti come Inps, Ulss n.2 Marca Trevigiana, La Nostra Famiglia, Anffas, Gaac, Unione Italiana Ciechi, Ente Nazionale Sordi, Aism, Comitato Italiano Paralimpico, Aitsam, Associazione Don Paolo Chiavacci, Uildm e Csv.

Il sindaco Mario Conte ha designato la storica dell’Arte (laureata in lettere Moderne con indirizzo storico artistico e dottore di ricerca in Storia delle Arti), attualmente responsabile progetto di ricerca “Banche Dati Gonzaga” del Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te di Mantova e direttrice, con Andrea Canova, della collana di studi “I Gonzaga digitali”.

Violetta viene presentato come il pane che aiuta a mantenersi giovani: una vera miniera di antiossidanti che contribuisce al benessere proprio perchè ricco di vitamine, ferro, fibre, antociani e flavonoidi. Tutti elementi che riducono la formazione di radicali liberi.L'idea di Maurizio Quaggiotto.

La mole dei lavori è stata considerevole, a fronte di un impegno di 2,5 milioni di euro. Molti spazi sono stati ridisegnati, altri progettati ex novo rispetto alla struttura esistente, in modo da accogliere (a lavori ultimati e dunque tra maggio e giugno) 88 posti letto, anziché i 53 attuali. Anche gli spazi funzionali sono quasi raddoppiati, da 2.500 a 4.030 mq.