E' uscito con l'editrice San Liberale (collana Testimoni) un volume che presenta alcuni suoi scritti, dal titolo “Adesso, tu sei felice?”. Si tratta di un testo che presenta alcune pagine scelte e alcune testimonianze. Non è stato solo un lavoro di raccolta di testi, ma un primo tentativo di “interpretare” la figura di don Pierluigi e ciò che egli lascia in eredità alla nostra Chiesa diocesana. A San Zenone la prossima presentazione

Per stimolare la creatività e le idee dei giovani sul tema “Come far collaborare in modo innovativo Avis e mondo dello sport?”, la scuola di formazione delle Avis regionali di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino lancia il primo Social Hackathon VisAvis #SHAvis 2019.La formula è quella delle 24 ore, dalle ore 10 di sabato 29 giugno alle 10 di domenica 30. a Borca.

“È l’appuntamento nel quale Vescovo, sacerdoti, diaconi, religiosi, religiose e fedeli laici fanno memoria di quanto vissuto nell’anno pastorale, ringraziando il Signore e affidando a lui i passi compiuti” sottolinea mons. Mario Salviato, vicario per il coordinamento della Pastorale.

Paesi & Città

Dopo la dedica dello scorso anno al Sinodo dei giovani, a Noale l’Infiorata 2019 ha per tema le missioni. Il riferimento pe ril grande tappeto floreale del 22 giugno, infatti, è il logo del mese missionario straordinario indetto da papa Francesco – una croce con i colori dei 5 continenti e le parole “battezzati” e “inviati” –.

A parte le contingenze non previste, proseguono i lavori nelle centralissime via Ancilotto e viale Libertà, finalizzati alla realizzazione delle ciclabili che dovrebbero rendere la città sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale, come è negli intenti dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Andrea Cereser.

Piccoli ingegneri idraulici crescono al Collegio salesiano, dove la settimana scorsa, nell’aula magna dell’istituto, sono state premiate le quattro classi della terza media protagoniste del concorso didattico “Il valore dell’acqua”

Da lunedì 17 giugno a sabato 28 settembre, le residenze – dotate di aria condizionata - potranno ospitare, durante il giorno, le persone con più di 65 anni per affrontare la calura estiva ed evitare così il pericolo di malori e di patologie causate dall’esposizione prolungata alle alte temperature.