giovedì, 22 febbraio 2024
Meteo - Tutiempo.net

Autonomia, via libera in Commissione al Senato, presto il ddl approderà in aula

Zaia: “L’autonomia è la vera riforma per fare ripartire il nostro Paese, nel più assoluto rispetto del dettato della Costituzione. Una pagina di storia indispensabile che non è contro nessuno ma è una grande opportunità per tutti. È un vero invito alla responsabilità; se decidiamo di non scriverla saranno altri a farlo”

Martedì 21 novembre, la Commissione affari costituzionali del Senato ha dato il parere favorevole con il via libera al disegno di legge del Governo sull’autonomia differenziata. A favore hanno votato i gruppi della maggioranza nonché la Svp e, a titolo personale, Maria Stella Gelmini di Azione; contrari Pd, M5s, Avs, e Iv. Spetterà ora alla capigruppo stabilire la data dell’approdo in Aula.

Soddisfatto il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Roberto Calderoli: “È senza dubbio un ulteriore passo avanti per una riforma di buonsenso, che si pone l’ambizioso obiettivo di garantire i servizi e ridurre i divari tra aree del Paese nel segno di trasparenza, responsabilità, efficienza e buona amministrazione”. IL ministro ha fato notare l’ampio dibattito, con l’approvazione di circa 80 emendamenti, 44 dei quali presentati dall’opposizione.

Entusiasta il presidente del Veneto, Luca Zaia: “Si corona positivamente una nuova e ulteriore tappa del cammino verso l’autonomia e ci consente di guardare serenamente al traguardo dell’approdo in Aula per quando i capigruppo stabiliranno la data. Dopo un immobilismo che non sembrava riservare nulla di buono e soprattutto negava il rispetto alla volontà espressa dai cittadini non solo veneti, con l’Esecutivo in carica si stanno succedendo tutti i passaggi necessari per la riforma e vengono anche suggellati dal voto affermativo con un consenso che oggi si è dimostrato anche allargato. Personalmente sento di ringraziare tutti i senatori che hanno acconsentito con il loro voto questo nuovo grande passo nel percorso verso un paese in cui l’autonomia differenziata sarà una realtà”.

Prosegue il presidente: “L’autonomia è la vera riforma per fare ripartire il nostro Paese, nel più assoluto rispetto del dettato della Costituzione. Una pagina di storia indispensabile che non è contro nessuno ma è una grande opportunità per tutti. È un vero invito alla responsabilità; se decidiamo di non scriverla saranno altri a farlo”.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio