mercoledì, 22 maggio 2024
Meteo - Tutiempo.net

Nuovo cantiere a Treviso

Arrivano a ridosso del Put i lavori per portare la fognatura in centro a Treviso: a partire dal 29 gennaio inizieranno la preparazione dell’area. Lunedì 5 febbraio via al cantiere, che modificherà la viabilità sulla carreggiata e durerà sei mesi

Si aggiunge un nuovo tassello al lavoro di realizzazione della fognatura a Treviso che attraversa il Ponte della Gobba. Il cantiere entra nel centro storico di Treviso e verrà ora allestito a ridosso di Viale Tasso lungo il Put cittadino. Per gestire in maniera efficace ed efficiente sono state studiate e concordate da Alto Trevigiano Servizi con l’Amministrazione Comunale le modifiche alla viabilità del PUT con l’obiettivo di portare avanti i lavori e limitare i disagi alla circolazione veicolare e pedonale.

Il cantiere prevede le seguenti fasi: nella settimana dal 29 gennaio inizieranno i lavori preparatori al cantiere; verranno trasportati i materiali necessari ai lavori e l’impresa predisporrà i lavori di allargamento della sede stradale. Domenica 4 febbraio verrà installata la segnaletica per avvisare del restringimento della carreggiata, pur mantenendo il transito veicolare in due corsie. Lunedì 5 febbraio inizieranno i lavori nel cantiere.

Il cantiere avrà una durata di circa sei mesi, il suo completamento darà la possibilità ai cittadini di beneficiare di un servizio che è in fase di sviluppo e che garantirà tutela e salvaguardia dell’ambiente circostante.

Per poter procedere con i lavori, si avvisa la cittadinanza di Treviso che l’area di sgambatura verrà chiusa temporaneamente e l’attraversamento pedonale sul lato sinistro della carreggiata potrà essere fatto solo all’altezza del parcheggio Dal Negro.

«La nuova fognatura nel centro storico della nostra Città di Treviso è una sfida per il nostro territorio», spiega l’Assessore ai Lavori Pubblici della Città di Treviso, Sandro Zampese. «Grazie a un efficiente lavoro di squadra tra il Comune e ATS, è stata cercata e trovata una soluzione innovativa che sarà in grado di garantire migliori servizi ai nostri cittadini. L’intervento al Ponte della Gobba dà inizio alla fase cruciale. Grazie alla collaborazione con gli uffici di ATS è stato messo a punto un piano volto a limitare i disagi ai cittadini e agli automobilisti».

Così il Direttore di ATS Pierpaolo Florian: «Sono sicuro che grazie al lavoro che verrà fatto da ATS, i cittadini potranno beneficiare di un servizio che potrà rendere la vita del singolo migliore e soprattutto sostenibile che avrà un occhio di riguardo verso l’ambiente circostante»

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio