martedì, 16 aprile 2024
Meteo - Tutiempo.net

San Vito di Altivole, lavori del nido comunale al via

“Dopo aver diffuso il volantino online siamo già stati contattati da alcune famiglie che hanno chiesto informazioni. L’opera risponderà alle esigenze delle famiglie altivolesi che in numero crescente manifestano la necessità di iscrivere i propri figli al nido. Nel 90% delle famiglie lavorano entrambi i genitori e sempre più spesso anche i nonni, si tratta di cambiamenti che determinano nuove esigenze a cui rispondere con i necessari investimenti”, spiega la sindaca Chiara Busnardo

Partono ad Altivole i lavori per il nuovo “Brio-nido Comunale”: questo il nome scelto per il nuovo micro nido comunale a San Vito di Altivole in via Brioni, un’opera del valore di 1 milione e 50 mila euro, di cui 756 mila 500 euro di fondi Pnrr.

Sabato scorso si è tenuta la posa della prima pietra dell’edificio che ospiterà̀ circa trenta bambini, nella fascia 0-3 anni.

La fine dei lavori da parte della ditta aggiudicataria del bando di gara, l’impresa Merotto Bau, è prevista per l’estate 2025 in modo che il servizio possa iniziare a settembre 2025.

“Dopo aver diffuso il volantino online siamo già stati contattati da alcune famiglie che hanno chiesto informazioni. L’opera risponderà alle esigenze delle famiglie altivolesi che in numero crescente manifestano la necessità di iscrivere i propri figli al nido. Nel 90% delle famiglie lavorano entrambi i genitori e sempre più spesso anche i nonni, si tratta di cambiamenti che determinano nuove esigenze a cui rispondere con i necessari investimenti”, spiega la sindaca Chiara Busnardo.

“Da un confronto con le famiglie e con le strutture attualmente dedicate alla fascia 0-3 anni, è̀ emerso che i servizi attivi nel territorio comunale - il micronido Sant’Antonio ad Altivole e il nido in famiglia L’elefantino a Caselle - sono molto apprezzati, al punto che non riescono ad accogliere tutti i bambini delle famiglie residenti che richiedono l’iscrizione. Sappiamo che la denatalità è legata a questioni non solo culturali, ma anche strutturali”, prosegue la sindaca.
Durante la cerimonia sono intervenute, oltre alla prima cittadina, l’assessora all’Istruzione della Regione del Veneto, Elena Donazzan, e la presidente del Comitato dei sindaci Ulss del distretto di Asolo. La benedizione è stata data dal parroco, don Luciano Marchioretto.

“Come Comune - ha concluso Busnardo -, nella consapevolezza che la genitorialità va sostenuta creando le condizioni favorevoli e promuovendo nuova vitalità nella società, abbiamo scelto di partecipare al bando Pnrr per il nuovo asilo nido, l’ottenimento dei fondi è stato prezioso per dare avvio a questa importante opera”.

Le famiglie si sono fermate anche dopo la cerimonia, per condividere un momento di svago con i propri figli, facendo un tuffo nel passato con l’intrattenimento “Ludobus” a cura della cooperativa sociale Altri colori, con giochi in legno e desunti dalla tradizione dei giochi di una volta.

Per ulteriori informazioni rispetto al nuovo servizio: telefono 0423 918380; biblioteca@comune.altivole.tv.it.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio