sabato, 25 maggio 2024
Meteo - Tutiempo.net

6Insuperabile: lo sport che sa includere

Quarta edizione al via da Treviso il prossimo 16 maggio
09/05/2024

Sono 1.200 ragazzi e ragazze, 750 studenti, 100 volontari, 40 musicisti, 18 discipline sportive, 7 istituti scolastici, 2 musei partner artistici: ecco solo alcuni dei numeri della quarta edizione di “6InSuperAbile”, rassegna inclusiva che anche quest’anno prevede eventi e iniziative a Treviso e provincia per promuovere l’inclusione sociale delle persone con disabilità, principalmente attraverso lo sport ma anche con la musica e l’arte.

L’intento è quello di coinvolgere il maggior numero possibile di società sportive che includono atleti con disabilità, cooperative sociali e scuole del territorio in attività che promuovono l’integrazione e la sensibilizzazione verso una cultura di inclusività, rivolgendosi direttamente alle famiglie oltre che alle istituzioni. La provincia di Treviso è un territorio molto sensibile sul tema delle fragilità fisiche e cognitive ma ci sono ancora tante persone emarginate, chiuse in casa, impossibilitate a far diventare il proprio tempo “morto” un tempo invece libero, di qualità e di vita, da dedicare a passioni e sfide arricchenti.

“Ogni individuo merita rispetto, dignità e opportunità pari a qualsiasi altro, al di là di ogni barriera sociale, economica e culturale”, dichiara Pierpaolo Brombal, vice presidente Fondazione Brombal e iniziatore del progetto. “Per fortuna in questi pochi anni «6InSuperAbile» è diventato già più di un evento, è un vero e proprio movimento che porta avanti il tema dell’inclusione grazie al cuore enorme di aziende e privati”.

Partenza da Treviso

Quest’anno si partirà ufficialmente da Treviso il prossimo 16 maggio, ma molte iniziative sono già in corso, come il progetto “Music-abili”, in collaborazione con associazione Musicanova, i laboratori didattici inclusivi al Museo Casa Giorgione di Castelfranco Veneto e al Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno, così come gli incontri tecnico-didattici relativi a 7 diverse discipline sportive integrate in 7 istituti scolastici della Marca. Maggio e giugno rappresentano il culmine delle attività, innanzitutto con la Torch Run for Special Olympics patrocinata dal Panathlon Area Nord: la fiaccola in stile olimpico transiterà in varie scuole, con l’accompagnamento ufficiale della Polizia Ferroviaria, partendo da Treviso il 16 maggio, passando per Castelfranco e Castello di Godego, con arrivo a Possagno il 31 per la solenne cerimonia di apertura delle due principali giornate sportive di “6InSuperAbile”. La prima, il 31 maggio appunto, s’intitola “A scuola di sport e inclusione” e vedrà studenti e studentesse sfidarsi in 7 discipline paralimpiche e integrate: baskin, calcio integrato Special Olympics, rugby integrato, pickleball, wheelchair hockey, karate inclusivo, atletica non vedenti, condividendo il programma della giornata con i ragazzi delle società sportive aderenti al progetto.

La seconda, sempre a Possagno, sarà sabato 1 giugno, “Lo sport abbraccia l’inclusione; vieni a provare anche tu”, ed è aperta alla cittadinanza: dalle 9 alle 17, infatti, famiglie, ragazzi, bambini e curiosi potranno cimentarsi in ben 11 discipline sportive: volley, paratennis, wheelchair hockey, powerchair calcio, parakarate, parajudo, paragolf, abi rugby, calcio integrato Special olympics, tennis tavolo, danza sportiva paralimpica, promosse dalle rispettive federazioni e dalle società sportive del territorio.

Attività collaterali

Molte anche le attività “satellite”, come la cena di gala aperta ad aziende e privati che intendono supportare le iniziative di “6InSuperAbile” (il 24 maggio a Villa Caprera di Castello di Godego) e il concerto all’Anfiteatro dell’Istituto Cavanis di Possagno dell’Enjoy Orchestra (il 26 maggio).

L’iniziativa è nata nel 2021 dall’idea dell’azienda Brombal di Altivole, in collaborazione con l’associazione Ex Allievi Cavanis “Sola in Deo Sors”, l’Istituto Cavanis Canova di Possagno, il Comitato Italiano Paralimpico del Veneto e la società Polisportiva Terraglio di Venezia.

Oggi conta 8 realtà istituzionali e associative partner e 14 enti patrocinanti, tra cui la Regione Veneto e l’Ulss 2 Marca Trevigiana, nonché numerosissime aziende sostenitrici.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio