martedì, 16 aprile 2024
Meteo - Tutiempo.net

“Attesa e partecipazione”: l’ingresso di don Loris Galllina a Sandono e Zeminiana

Il vescovo Michele, nel commentare le Letture domenicali, ha invitato tutti - nuovo parroco e fedeli - a camminare insieme nel dare testimonianza all’infinito amore di Dio per gli uomini e ha rivolto un caloroso augurio a don Loris, sintetizzato in quell’affettuoso: “Benvenuto a casa”, nel momento in cui don Loris ha compiuto la sua professione di fede. Augurio che ha generato un fragoroso e commosso applauso

“Buona domenica, giorno del Signore risorto!”. Così don Loris Gallina ha iniziato il suo saluto alle sue nuove comunità parrocchiali, Sandono e Zeminiana, nelle quali ha fatto il suo ingresso come nuovo parroco nel pomeriggio di domenica 29 ottobre, accompagnato dal vescovo di Treviso, mons. Michele Tomasi.

Nella liturgia della Parola a Sandono e nella celebrazione eucaristica a Zeminiana il concorso di popolo è stato davvero notevole. L’arrivo del nuovo parroco era molto atteso: le comunità si sono preparate nella preghiera, nei giorni precedenti, con una veglia di preghiera molto partecipata, a Sandono e con bellissimi addobbi all’esterno delle chiese.

“Ringrazio il Vescovo per la fiducia che ha avuto in me. Sono felice di essere qui per camminare insieme sulla via del Vangelo e per essere con voi e tra di voi fratello nella fede. La parrocchia è casa tra le case e così vorrei essere un buon pastore che cammina con voi”, ha detto il parroco.

Tra le tante persone presenti, molti confratelli sacerdoti e amici, come pure parrocchiani della precedente parrocchia di don Loris, Maerne. Presente anche l’Amministrazione comunale nella persona del sindaco di Massanzago Stefano Scattolin, che nel suo saluto ha auspicato la prosecuzione dei rapporti di fruttuosa collaborazione tra parrocchie e Amministrazione.

Il vescovo Michele, nel commentare le Letture domenicali, ha invitato tutti - nuovo parroco e fedeli - a camminare insieme nel dare testimonianza all’infinito amore di Dio per gli uomini e ha rivolto un caloroso augurio a don Loris, sintetizzato in quell’affettuoso: “Benvenuto a casa”, nel momento in cui don Loris ha compiuto la sua professione di fede. Augurio che ha generato un fragoroso e commosso applauso.

Le due parrocchie di Sandono e Zeminiana, nell’esprimere la loro calorosa accoglienza a don Loris hanno preparato dei bellissimi momenti conviviali, rallegrati dalla numerosa presenza di bambini, ragazzi e giovani dell’Ac e del gruppo scout Agesci Zeminiana 1.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio