Italia

Le associazioni di categoria artigiane esprimono soddisfazione per la prevista abolizione del Sistri (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) nato su iniziativa del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, contro cui avevano a lungo lottato, giudicandolo un balzello inefficace a raggiungere lo scopo che si prefiggeva.

“La delusione per lo sfiorire della ripresa e per l’atteso cambiamento miracoloso ha incattivito gli italiani” che “si sono resi disponibili a compiere un salto rischioso e dall’esito incerto, un funambolico camminare sul ciglio di un fossato che mai prima d’ora si era visto così vicino”. Lo scrive il centro di ricerca nell'annuale rapporto sulla situazione sociale del Paese.

Dedicata in gran parte ai temi politici l'introduzione del card. Bassetti all'incontro, che si apre oggi in Vaticano, fino al 15 novembre. Mons. Russo, nuovo segretario generale: "Ascolto, confronto e sguardo". Due i “principi” attorno ai quali i vescovi si riconoscono, e che fanno parte della storia del movimento cattolico: il servizio al bene comune e la laicità della politica, sull’esempio di figure come il beato Giuseppe Toniolo e Alcide De Gasperi.

Fisc, File, Uspi e Alleanza delle Cooperative italiane comunicazione si dicono disponibili a migliorare ulteriormente la legge sull’editoria. Ma fanno quadrato per tutelare quel presidio di democrazia rappresentato da centinaia di testate sparse sul territorio nazionale. Voci senza le quali l’Italia si scoprirebbe più povera.

Il summit del 17-18 ottobre si chiude con un botta-e-risposta a distanza tra il premier italiano, il ministro Tria e la Commissione. Juncker sottolinea l'"eccezione Italia", il cancelliere austriaco Kurz, presidente di turno Ue, da alcuni ritenuto vicino alle posizioni dell'esecutivo giallo-verde, è il più duro: "Ci aspettiamo che il governo italiano rispetti le regole" del Patto, "non pagheremo per il debito di altri".

Nei 42 articoli suddivisi in 4 titoli, si trovano mescolati argomenti molto eterogenei. Se l’accento, infatti, viene decisamente posto sulle norme in tema di immigrati e richiedenti asilo – come è emerso anche nella conferenza stampa che si è svolta a Palazzo Chigi dopo il Consiglio – nel decreto si parla anche di occupazioni abusive, beni confiscati ai mafiosi e trattamento del personale dell’amministrazione civile, solo per fare alcuni esempi.

La disponibilità della Chiesa italiana, dell'Irlanda e dell'Albania ha sbloccato la situazione di stallo della nave Diciotti, ferma al porto di Catania per una settimana per volontà del Viminale. Don Ivan Maffeis, sottosegretario della Cei e direttore dell'Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali, spiega come si svolgerà l'accoglienza della Chiesa italiana.

L’Unicef Italia è presente a bordo della nave della guardia costiera Diciotti, ferma da due giorni al porto di Catania con 117 migranti a bordo, con un team congiunto insieme ad Intersos. Parla il direttore generale Paolo Rozera: “C’è bisogno di un impegno più globale. Io credo che questo impegno va richiesto da tutti. Per me è sbagliato fotografare la situazione come una battaglia di Salvini contro l’Europa. Non è questo che ci interessa”.

"La fede non dissipa tutte le nostre tenebre, ma illumina il cammino passo dopo passo, giorno dopo giorno. La sua risposta ai nostri tormenti è innanzitutto una presenza che ci accompagna: Gesù crocifisso, e la Madonna sotto la croce del Figlio, sono l’immagine e il segno più evidenti che il Signore non ci abbandona, ma ci precede. È l’ora della grande vicinanza. Siamo certi che nel cuore di ognuno stia crescendo per Genova un amore ancora più grande" ha detto il card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova, alle esequie delle vittime del crollo del Ponte Morandi

Marchionne, 66 anni, è morto a Zurigo, dove era ricoverato da alcune settimane. Il manager che ha salvato la fabbrica d’auto italiana per eccellenza con un lavoro iniziato meno di 15 anni fa, verrà certamente ricordato per il suo modo di fare diretto e anticonformista, per aver cambiato le relazioni sindacali in Italia, ma anche per aver portato Fiat fuori dall’Italia (come sede legale) e per averla fatta diventare un’azienda globale.

Nota della Presidenza Cei: "Ci sentiamo responsabili di questo esercito di poveri, vittime di guerre e fame, di deserti e torture. È la storia sofferta di uomini e donne e bambini che – mentre impedisce di chiudere frontiere e alzare barriere – ci chiede di osare la solidarietà, la giustizia e la pace. Come Pastori della Chiesa non pretendiamo di offrire soluzioni a buon mercato. Rispetto a quanto accade non intendiamo, però, né volgere lo sguardo altrove, né far nostre parole sprezzanti e atteggiamenti aggressivi".

Dal Gran Paradiso a Marsala: sono numerosissimi gli aderenti all’iniziativa lanciata in tutta Italia dal presidente di Libera e Gruppo Abele: indossare una maglietta rossa dando vita ad una mobilitazione per dire stop alle “deportazioni indotte” e alle morti in mare, recuperare la nostra umanità e preparare una società giusta e accogliente.

Lo spauracchio della circolare Gabrielli sulle manifestazioni pubbliche ha messo in allarme anche qualche presidente dei circoli e oratori associati al Noi. Ecco alcuni aspetti da tenere presenti

L’anno scorso si stimano in povertà assoluta 1 milione e 778mila famiglie residenti (6,9% del totale) rispetto a 1 milione e 619mila famiglie del 2016 (6,3% del totale). La percentuale corrisponde a 5 milioni e 58mila persone in povertà assoluta (8,4% del totale) rispetto a 4 milioni e 742mila persone del 2016 (7,9%). È il valore più alto registrato dall’Istat dall’inizio delle serie storiche nel 2005.

"Sono convinto che i matrimoni innaturali, come quello tra la Lega e i 5 Stelle, siano destinati a finire male. La gravità del momento obbliga tutti alla loro responsabilità, se non altro verso la storia. I destini personali passerebbero in secondo piano”

Per il presidente dei Medici cattolici Filippo Maria Boscia, ginecologo e responsabile di un dipartimento per la salute della donna e la tutela del nascituro, si sottovaluta il numero degli aborti nascosti, accessibili anche a giovanissime con rischi per la loro salute. C'è un kit "fai da te" acquistabile online. E un farmaco antinfiammatorio può indurre falsi aborti spontanei

Il dato è di 168,7 anziani ogni 100 giovani al 1° gennaio 2018. A questa stessa data la stima della popolazione totale è di 60,5 milioni di residenti, in diminuzione per il terzo anno consecutivo, a colpi di 100mila in meno. Le nascite sono in calo da nove anni: nel 2017 sono state il 2% in meno dell'anno precedente e neanche fa più notizia (purtroppo) l'ennesimo minimo storico.

Piccoli passi avanti anche sugli stili di vita. In Italia si osservano livelli di cronicità  e non autosufficienza tra gli anziani superiori alla media europea, a farne le spese sono soprattutto le donne. Sono alcuni dei dati che emergono dal Rapporto Osservasalute 2017, presentato a Roma, al Policlinico Gemelli.

Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio indipendente di Bologna, i decessi registrati da inizio anno sono più numerosi rispetto a quelli avvenuti nello stesso periodo del 2017. Molto si è fatto in questi anni per contrastare l’emergenza ma, nel decennale dell’emanazione del “Testo Unico”, continuano ad essere troppe le tragedie che devastano per sempre la vita di persone e famiglie.

I partiti hanno il dovere di governare, ma rispondendo ai bisogni reali della gente che gli ha consegnato il voto. Alla vigilia dell'avvio ufficiale della nuova legislatura, il card. Guatliero Bassetti, presidente della Cei, lancia un messaggio chiaro alle forze politiche e rivolge un appello al dialogo sociale. Per uscire dalla "notte invernale" della politica, bisogna dare corpo ad un "progetto-Paese" che parta dalla Magna Charta della nostra Costituzione e sappia ricucire l'Italia.

“L’ondata di maltempo che da alcuni giorni sta interessando in maniera continuativa l’intera Penisola evidenzia quanto inizino ad essere evidenti i segnali di un cambiamento climatico”. Lo afferma il climatologo Massimiliano Fazzini. Preoccupati agricoltori e artigiani, appello dalle associazioni per soccorrere i senza dimora.

Dieci domande e risposte in vista dell'appuntamento del 4 marzo che vedrà gli elettori italiani chiamati al voto per eleggere i nuovi deputati e senatori della Camera e del Senato.

Nel quadro degli accordi tra Conferenza episcopale italiana e Governo per l’apertura di canali sicuri di ingresso, è la seconda evacuazione umanitaria dal Paese nord africano, dopo quella del 22 dicembre scorso. Sull’esperienza incontro a Treviso.

Chiarezza, e quindi informazioni semplici e comprensibili. In tutti i sensi, anche nelle modalità grafiche con le quali vengono trasmesse ai consumatori. Sono i principi di base dell’etichettatura dei prodotti alimentari il cui percorso, oggi e domani, compie un’altra tappa importante.