Sandonatese

Verrà inaugurata sabato 5 ottobre alle 9.30 negli stand in via Pralungo, la tradizionale Fiera del Rosario a San Donà di Piave, che si tiene nel primo fine settimana e lunedì di ottobre. Come sempre, nei tre giorni di fiera sono diversi gli eventi in programma, che attirano migliaia di visitatori nel centro cittadino, dove domenica e lunedì si terrà il mercato straordinario, che trasformerà la città in un vero e proprio bazar a cielo aperto.

Nel 2016 all’Ulss4 i pazienti in cura al Ser.D erano 83 (42 area sandonatese e 41 area portogruarese), aumentati a 107 nel 2017 (60 del sandonatese e 47 nel portogruarese) e a 113 nel 2018 (61 nel sandonatese e 52 nel portogruarese).L’iniziativa nasce dunque per avvicinare e facilitare l’accesso alle consulenze per le persone che incontrano difficoltà a rivolgersi al’attività specialistica del Servizio per le Dipendenze.

A San Donà di Piave è attivo il progetto "Reti solidali", che si occupano di minori in situazione di difficoltà familiare e delle loro famiglie. L'idea è quella di creare attorno ai bambini e ragazzi una rete di sicurezza che prevenga eventuali problematiche e rafforzi il nucleo famigliare.

In occasione della Giunta Regionale del 6 agosto è stata approvata una delibera per assegnare al Comune di San Donà di Piave l’uso dell’immobile demaniale sito in via Sabbioni, in relazione anche a funzioni di Protezione Civile, in materia di difesa idraulica del territorio.

Circa cinquemila le persone presenti al campo sportivo di Musile al funerale dei quattro giovani morti in un incidente accaduto a Jesolo domenica sera. Il testo integrale dell'omelia pronunciata dal delegato ad omnia della diocesi, mons. Adriano Cevolotto.

A parte le contingenze non previste, proseguono i lavori nelle centralissime via Ancilotto e viale Libertà, finalizzati alla realizzazione delle ciclabili che dovrebbero rendere la città sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale, come è negli intenti dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Andrea Cereser.

Dopo anni in cui sembrava che la strada fosse ormai segnata e che potesse esserci, come unica possibilità, solo quella dell’ospedale unico per tutto il Veneto Orientale, ora la situazione pare essere decisamente cambiata. Sembra che per ora il progetto sia stato accantonato, se addirittura la sua realizzazione non è stata neanche inserita nell’ultimo aggiornamento delle schede ospedaliere regionali.

I nuovi percorsi ciclopedonali, un nuovo parco pubblico nella golena di Musile sino all’installazione di colonnine di ricarica per biciclette elettriche. E’ ampia e trasversale l’attività prevista dal Bim Basso Piave per l’anno corrente.

Recentemente sono stati acquistati 285 letti completamente elettrici, a 4 sezioni di cui 3 snodate e una fissa, con regolazione in altezza per un carico massimo di 260 kg, verranno collocati entro il prossimo autunno nei tre ospedali dell’Ulss4 e completeranno il rinnovo del parco letti.

Tutto è pronto per la seconda edizione, che si terrà dall’8 al 12 aprile prossimo. Non mancherà proprio nulla: in programma incontri con attori, produttori, interpreti, compositori, proiezioni di film e dibattiti.

“Siamo un gruppo di ragazzi cristiani e musulmani dagli 11 ai 14 anni che nel pomeriggio frequentiamo il doposcuola di Casa Saretta”. Inizia così la lettera che i ragazzi che frequentano il doposcuola di Casa Saretta hanno inviato al Papa alla fine dell’anno scorso. Francesco ha risposto ringraziando e invitando alla fratellanza umana.

La struttura inaugurata dopo i lavori portati a termine con l’obiettivo di avere un luogo accogliente per tutta la comunità. Creato anche un nuovo spazio di ritrovo per i ragazzi.

Sono stati completati i lavori di risistemazione della segnaletica sulla rotatoria sub-arginale, all’incrocio tra via Battisti, via Pirandello e via Eraclea. Si tratta di un’area la cui gestione è complessa, e l’intervento è finalizzato a rendere il traffico più fluido e, allo stesso tempo, migliorarne la sicurezza.

Questo impegno ha avuto il suo ultimo riconoscimento con la vittoria nel bando “Social Start 2018” di Banca della Marca - Cooperativamente: un primo premio da 5 mila euro per aiutare il percorso verso una vita autonoma di otto donne con disabilità. E altri progetti sono in atto nella sede centrale e in quella di Vittorio Veneto.

Ha preso il via, lo scorso 18 gennaio, con un incontro dal titolo “Comunicare con chiunque”, un ciclo di formazione per volontari promosso dall’Emporio del Basso Piave e a cui partecipano i membri di diverse associazioni di volontariato (Caritas, San Vincenzo de Paoli, Croce Rossa,…) della città ma anche dei comuni limitrofi.

Lavori in corso a San Donà di Piave. Ma non si tratta della normale manutenzione e riasfaltatura stradale. Bensì del nuovo tratto di pista ciclabile, che è stato realizzato nella centralissima via XIII Martiri, in piena zona 30, la cui realizzazione è stata possibile solo con l’eliminazione di parte dei parcheggi. Altri progetti per il prossimo futuro.

Originale corso di informatica all’insegna del dialogo tra generazioni all’Itts Volterra. Rivolto a persone over 60, ha visto esaurire velocemente le iscrizioni per i venti posti disponibili e alcuni partecipanti sono già in lista d’attesa per il secondo corso, che inizierà nel mese di marzo 2019.

Sarà dedicato alla fondatrice, morta la scorsa settimana, il cortometraggio che viene presentato domenica 21 ottobre. Anna Botter è stata anche a lungo collaboratrice del nostro giornale.