Treviso

“Lumi al confine”: gli studenti del Pio X raccontano l’Europa attraverso un allestimento alle Gallerie delle Prigioni, in occasione della mostra “L’Europa non cade dal cielo-Riflessioni attraverso l’arte contemporanea”, organizzata dalla fondazione Imago Mundi e visitabile fino a domenica prossima 27 novembre. Quel giorno, durante il “Porte Aperte” della scuola, saranno organizzate alcune visite guidate. 

Sono previste varie iniziative: una mostra ("Stitches on the body of freedom" dal 25 novembre all'11 dicembre alle Gallerie delle Prigioni), alcune performance artistiche (25, 26 e 27 novembre a Ca' Scarpa) e un incontro pubblico con la giornalista de "La Repubblica" Gabriella Colarusso e lo studioso Pejman Abdolmohammadi (mercoledì 23 novembre alle ore 18.30, a Ca' Scarpa).

La reliquia del beato, che è stata in peregrinatio a Treviso in occasione dell'apertura dell'anno giubilare (padre Tezza morì a Lima, in Perù, il 26 settembre 1923), "é motivo di incoraggiamento e consolazione per tutti", ha detto suor Aline Ilboudo, superiora e direttrice amministrativa dell'ospedale San Camillo.

Nel Distretto di Pieve di Soligo si è appena conclusa l'attività di vaccinazione per i soggetti che frequentano Centri diurni e Comunità alloggio. Le vaccinazioni sono state organizzate in modo da facilitare l'accesso per le persone più fragili. Ora toccherà ai Distretti di Asolo e Treviso.

L’intervento, realizzato in due mesi, ha permesso di sistemare 76 sepolture e di predisporne di nuove. Sono stati posizionati anche 84 cippi commemorativi in ricordo dei bambini sepolti nel campo non più in uso in un’altra area del cimitero. La benedizione del Vescovo a un luogo che è "riflesso dell’abbraccio d’amore con cui Dio sta stringendo questi bambini"

Migliaia di persone lo scorso fine settimana hanno visitato in piazza dei Signori e Indipendenza la Fiera Artigiana organizzata da Confartigianato Imprese Treviso insieme al Circolo cittadino, con il patrocinio di Amministrazione comunale e il supporto di CentroMarca Banca. Uguale successo per la Fiera dell’Artigianato artistico trevigiano a Ca’ Sugana e per il seminario con il negoziatore Strulovitz.

L'Amministrazione comunale di Treviso ha approvato il progetto definitivo per la messa in sicurezza e realizzazione della pista ciclabile di via Santa Bona Vecchia. L'intervento è inserito nel programma City Branding - ParFum di Treviso. 

In occasione del 27 novembre, "Giornata per la sensibilizzazione contro la violenza sulle donne", anche a Treviso è stata lanciata l'iniziativa "VivaVittoria - opera relazionale condivisa", un'enorme coperta, fatta di tanti quadrati a maglia o uncinetto, che sarà utilizzata come installazione per coprire le Mura di San Teonisto. Una grande mosaico di colori, affinché nessuno rimanga indifferente. 

Iniziano giovedì 20 ottobre le celebrazioni per il centenario della morte della santa che fu infermiera all’ospedale di Treviso e morì a soli 34 anni. Tra gli eventi, un convegno su “La cura del malato: questione di giustizia e di pace?” e “Annetta”, monologo dell’attrice e regista Michela Cescon, su testo di Fiorella Colomberotto, che sarà ospitato nella chiesa di San Francesco. All’ospedale Ca’ Foncello sarà posizionata una statua, opera di Carlo Balljana.

Quasi duemila iscritti hanno permesso all’evento podistico del 9 settembre di raccogliere 20.117 euro: l’assegno andrà a sostegno del progetto della Lilt che dal 1994 porta il sorriso ai piccoli ospiti dei reparti di pediatria degli ospedali di Treviso e Conegliano.

I campioni sono Giuseppe Salvador e Marina Summa. Il premio speciale de "La Cucina Italiana" è andato a Silvia Vian. 

Domenica 9 ottobre si Terrà La Mezza di Treviso – Half Marathon, manifestazione podistica internazionale organizzata da Salvatore Bettiol. Al fine di garantire il regolare svolgimento della competizione e garantire la sicurezza degli atleti e degli utenti della strada, ci saranno le seguenti modifiche alla viabilità.

Rientra nel piano di riforestazione urbana il nuovo bosco messo a dimora nel quartiere cittadino di San Paolo, dove già sono stati piantati 1.670 alberi e oltre 200 piante a pronto effetto. Al suo interno anche un'aula all'aperto per le attività didattiche dell'istituto comprensivo "Coletti". 

L'Amministrazione comunale di Treviso anche quest'anno propone un calendario dedicato al benessere dei più piccoli e delle loro famiglie, con un fitto programma di attività, organizzate in sinergia con associazioni e realtà locali. 

Anche i ragazzi dei Grest di Treviso sono stati coinvolti dalla Fondazione Maurocordato nel progetto per il restauro del sottoportico adiacente a Porta San Tomaso. Con un concorso per promuovere la cultura dell'accoglienza, della solidarietà, della sostenibilità, dal titolo "La parte più importante di un muro è la porta". 

Da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre in centro a Treviso ci sarà il festival "4passi", 16esima edizione, organizzato come di consueto dalla coop sociale Pace e Sviluppo. Il tema 2022 è "Sconfinamenti. Istantanee di un pianeta attraverso scelte di sostenibilità".

Alla Ghirada di Treviso si terrà l'edizione annuale della festa aperta a tutte le famiglie della diocesi, organizzata dall'associazione Famiglie 2000, sul tema della "riconnessione generativa". Alle ore 11.30 la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo mons. Michele Tomasi.

Domenica 18 settembre l’appuntamento trevigiano di sensibilizzazione e raccolta fondi a sostegno di progetti di cura, assistenza e ricerca pediatrica. Le farfalle daranno vita alla VI edizione nel parco del Sant'Artemio.

Inizia, questo week-end, la XX edizione del Festival delle due città, prestigiosa rassegna chitarristica internazionale, sull’asse Treviso-Venezia nel nome del “New Classical World”, genere musicale di cui il direttore artistico, Andrea Vettoretti, è riconosciuto caposcuola.

Mercoledì 31 agosto è stato inaugurato il parco commerciale Canova, realizzato lungo la strada Noalese, composto da sei esercizi commerciali. Il parco sorge nei pressi dell’aeroporto, nell’area conosciuta come ex concessionaria Marazzato, che dal 2009 giaceva in stato di abbandono.

E’ questo l’esito dell’incontro tenutosi oggi in Prefettura per l’esame delle misure di sicurezza da adottare a seguito delle intemperanze di ragazzi, talvolta sfociate in episodi
di violenza che hanno coinvolto gli stessi giovani, recentemente registratesi nel centro di Treviso.