Sport

Mirano impazzisce di gioia per la medaglia d'oro conquistata dal ventisettenne Francesco Lamon, vincitore assieme ai suoi tre compagni dell'inseguimento a squadre, nel ciclismo su pista. Pavanello: "Appena possibile lo aspettiamo qui". Don Favero: "Esempio per i giovani"

Martedì 27 luglio, la nuotatrice di Spinea, è arrivata settima a Tokyo, nella finale dei 200 stile libero. Commenta così Luca Zaia: “È l’unica atleta, per la quale il podio in finale non avrebbe aggiunto niente, perché nell’olimpo dello sport ci era già arrivata. Chiamarla Divina non basta più, dovremo inventare qualcosa di più grande”.

Dopo un anno di attesa, tra defezioni e focolai di Covid-19, venerdì 23 luglio si è tenuta a Tokyo l’inaugurazione dei Giochi giapponesi allo Stadio Olimpico. Le speranze azzurre sono tutte nei nostri 384 atleti in gara in 36 discipline. Ne parla il presidente del Csi, il Centro Sportivo italiano, Vittorio Bosio.

Tokyo 2020, posticipato di un anno a causa della pandemia, si tiene dal 23 luglio all’8 agosto. Padre Bianchin, missionario del Pime in Giappone, ci racconta come il Paese si è preparato. In coda, gli appuntamenti olimpici e dove seguirli

Dopo l’edizione virtuale del 2020, torna in centro storico l’evento al femminile organizzato da Trevisatletica e Corritreviso con il patrocinio della Lilt Parola d’ordine: ripartiAMO. Sabato 10 luglio inedito prologo con una sfilata di moda che vedrà come protagoniste donne che hanno affrontato e curato un tumore al seno. Le iscrizioni alla corsa sono ancora aperte.

E' un momento di grandi soddisfazioni per lo sport italiano a livello internazionale. Su tutte, la storica vittoria del Benetton Rugby nella Rainbow Cup

"Per noi è una promozione conquistata sul campo grazie ai risultati di questi ultimi due anni che hanno visto di fatto la disputa regolare di un solo campionato – sottolinea il presidente della società calcistica Luigi Sandri – Il sogno della promozione è diventato realtà e non ci vede impreparati".

Intervista al giornalista trevigiano del Corriere della Sera, Paolo Tomaselli. La nostra nazionale debutta l’11 giugno all’Olimpico di Roma. Ammessi anche gli spettatori, al 30 per cento della capienza

A commentare le gesta dei corridori, dall'8 maggio impegnati nella 104esima corsa rosa, ci sono i padovani Giada Borgato e Silvio Martinello. E con loro viaggiano tanti sponsor locali. Ecco una panoramica in attesa di vedere dal vivo i ciclisti sulle nostre strade

Agli storici campionati iniziati lo scorso 7 febbraio mancherà "solo" il pubblico. Le cinque piste di gara sono state interessate da restyling, per accogliere i 600 atleti provenienti da 70 Nazioni, assieme a tecnici, dirigenti, volontari. A Cortina si conteranno oltre 6 mila presenze, fino al 21 febbraio

Ben 78 realtà sportive affiliate al Csi Treviso hanno partecipato sabato 23 gennaio all'assemblea elettiva provinciale che ha indicato i responsabili per il prossimo quadriennio. All'incontro erano presenti in videoconferenza il vescovo Michele Tomasi e il presidente nazionale Csi Vittorio Bosio

E' stata rieletta dal Congresso provinciale dell'Unione Sportiva Acli che si è tenuto sabato 30gennaio 2021 in modalità online causa Covid e che, nell'occasione, ha scelto i componenti del nuovo consiglio. Nata nel '63, sposata, ha due figlie e vive a Roncade. E' vicepresidente dell'ASD Scuola Danza Roncade dove insegna danza classica secondo il metodo della Royal Academy of Dance.

Scadono l’8 febbraio i termini per presentare la domanda di ammissione per i 3 posti di volontari da impiegare nel progetto di servizio civile universale “Wow sport” del Csi. La domanda si presenta online

 “Di Paolo – ha concluso – ci mancheranno infatti la sua cordialità, la sua amicizia e tutta la gioia che sapeva infondere a chi lo conosceva. In queste ore, sulle televisioni e sui social c’è un continuo profluvio di immagini che ritraggono il calciatore e l’uomo. E tutte lo immortalano con il sorriso".  A dirlo è il giornalista e commentatore sportivo

Tutta l’Argentina abbraccia e piange il suo mito, il calciatore Diego Armando Maradona, morto a ieri a 60 anni per un attacco cardiaco nella sua abitazione di Tigre. Mentre il Governo ha proclamato tre giorni di lutto nazionale, si moltiplicano le reazioni, i messaggi e le preghiere. Come troviamo conferma nelle dichiarazioni a caldo raccolte in ambito ecclesiale e nei quartieri popolari della periferia “bonaerense”, nelle villas di cui el pibe de oro è stato figlio, a partire da Villa Fiorito, il suo quartiere natale.

Si chiama Footbike ed è una nuova disciplina sportiva che può dimostrarsi utile anche per la mobilità urbana. A raccontarlo il presidente nazionale della Federazione italiana Footbike, il trevigiano Andrea De Lazzari