sabato, 13 luglio 2024
Meteo - Tutiempo.net

Comuni Ricicloni 2024: Treviso si riconferma in testa alla classifica dei capoluoghi

Treviso è l’indisAncora una volta gli ottimi risultati ottenuti nella raccolta differenziata, che si attesta all’85% con una produzione di secco residuo pari a 57,1 kg pro capite, fanno sì che si attesti come primo capoluogo di provincia italiano con performance che nessun altro riesce a raggiungere. Altri premi per il consorzio Priula

Oggi, 4 luglio, si sono svolte a Roma le premiazioni dei Comuni Ricicloni 2024 e i Comuni serviti da Contarina vengono riconosciuti i migliori nella gestione dei rifiuti. Treviso è l’indiscusso Capoluogo Riciclone d’Italia. Ancora una volta gli ottimi risultati ottenuti nella raccolta differenziata, che si attesta all’85% con una produzione di secco residuo pari a 57,1 kg pro capite, fanno sì che si attesti come primo capoluogo di provincia italiano con performance che nessun altro riesce a raggiungere. Vedelago - per il sesto anno consecutivo - si conferma il migliore tra i Comuni veneti sopra i 15mila abitanti: qui la differenziata ha raggiunto l’86,6% e il secco residuo si ferma a 42,3 kg/abitante. Sul podio troviamo al secondo posto Preganziol e al terzo Paese.

Loria è stato premiato come primo Comune nella categoria tra i 5 e 15mila abitanti con l’87,9% di differenziata e soli 36,8 kg/abitante annui di secco residuo. Ottimi risultati confermati inoltre dalla speciale classifica riservata ai consorzi, guidata dal Consiglio di Bacino Priula che, anche quest’anno, sale sul gradino più alto del podio nella categoria sopra i 100mila abitanti. “La conferma, dopo molti anni consecutivi, di essere leader in Italia per la virtuosità nella gestione dei rifiuti, sottolinea l’efficacia della nostra decisione storica di puntare sulla responsabilizzazione delle persone. I nostri cittadini, coinvolti e motivati a proteggere l’ambiente, sono attenti a differenziare correttamente e a ridurre la produzione di rifiuti. La sinergia che è stata costruita negli anni tra cittadini, azienda, operatori e amministrazioni comunali, insieme ad un efficiente sistema di raccolta porta a porta - che non ricorre a illusorie soluzioni come i cassonetti intelligenti - si rivela ancora una volta la strategia vincente per affrontare il tema dei rifiuti, che rappresenta sia un problema che una risorsa.” – dichiara il Vicepresidente del Consiglio di Bacino Priula Franco Bonesso. In Italia i Comuni Ricicloni e Rifiuti Free rappresentano una piccola quota: solo l’8,8% (sono 698 su 7.896 Comuni in concorso).

In Veneto, invece, il dato è completamente ribaltato e la percentuale sale al 30,9%; i Comuni Ricicloni e Rifiuti Free sono 173 su 560. Dato rilevante, che viene rafforzato anche se si analizza l’incidenza dei Comuni Rifiuti Free dal punto di vista del numero di abitanti: i contributi più significativi arrivano dal Veneto (33,8% di cittadini virtuosi complessivi) seguito con notevole stacco dalla Lombardia (15,5%). Sergio Baldin, Presidente di Contarina, conclude: “Un vero e proprio successo, considerando come i criteri di valutazione del concorso siano sempre più stringenti. Complimenti a tutti i nostri Comuni “Rifiuti Free”, che – oltre ad adottare una corretta raccolta differenziata – mantengono la produzione di secco residuo, ben al di sotto dei 75 kg/ab all’anno.” Si allega la mappa dei Comuni Rifiuti Free italiani 2024.

Per maggiori informazioni e scaricare il dossier completo: www.ricicloni.it/

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
04/07/2024

Un “manifesto programmatico”

Ricordo che due sposi mi dissero che a loro il nuovo vescovo è subito piaciuto...

06/06/2024

Si tratta, da parte nostra, di un importante diritto-dovere civico, perché, per molti aspetti, è in gioco...

TREVISO
il territorio