martedì, 16 aprile 2024
Meteo - Tutiempo.net

Galliera Veneta, un caloroso benvenuto: la comunità ha accolto don Luciano Traverso

Il Vescovo ha ringraziato don Luciano per aver accettato “con spirito adulto e saggio” la sua richiesta, ovvero di mettersi alla guida di questa comunità “per camminare insieme affinché il Signore continui a venire nella nostra vita”.
13/12/2023

Sabato 2 dicembre il Vescovo Michele Tomasi ha accompagnato don Luciano Traverso nel suo ingresso a Galliera Veneta; i parrocchiani hanno accolto con grande gioia il nuovo parroco nella bella chiesa, gremita di fedeli per la messa serale presieduta dal Vescovo stesso e concelebrata da una decina di sacerdoti, tra cui il vicario foraneo, don Gerardo Giacometti, alla presenza, anche del diacono Giuseppe Bosco.

Le prime parole di benvenuto sono state pronunciate dal sindaco Italo Perfetti, che a nome di tutta la comunità ha rivolto “un ringraziamento al Signore che ci concede di vivere questi momenti così importanti e ci dona un pastore per guidarci sulla via che Gesù ci ha indicato”. Ha poi invitato don Luciano a sentirsi davvero in una grande famiglia e gli ha offerto la piena collaborazione dell’Amministrazione e di tutti, augurandogli di trovare terreno fertile per seminare la Parola di Dio.

Dando inizio alla celebrazione, e rivolgendosi all’assemblea, composta anche da alcuni fedeli di Silea, e dalle diverse autorità e rappresentanti delle associazioni, il Vescovo ha messo in relazione l’arrivo del nuovo parroco con il periodo liturgico d’Avvento. “Dio si mostra in tanti modi - ha detto - e oggi si manifesta a questa comunità donandoci un nuovo Pastore nella persona di don Luciano”.

Nel proseguo della celebrazione, allietata dalla musica e dal canto dei tre cori parrocchiali, tutti hanno potuto vivere momenti intensi. Dopo la consegna dell’Evangeliario al nuovo parroco, è stata ascoltata la Parola di Dio (Mc 13,33-37), spiegata nell’omelia dal Vescovo, con la quale ha invitato tutti a “desiderare di vedere compiute le opere del Signore, che sono pace, bontà, carità e a invocare il Padre perché si manifesti davvero tutto ciò per cui Gesù è venuto tra noi”. A Natale, in particolare, ha proseguito, “dobbiamo ricordarci che abbiamo tutti bisogno di Gesù perché spesso siamo nella fatica e nello smarrimento. Mettiamoci, dunque, a sua disposizione, per essere ciò che egli vuole e cerchiamo ciò che di bello e buono c’è nella nostra comunità, consapevoli che non occorre essere faro che abbaglia, ma basta essere cero che illumina”.

#getAltImage_v1($tempImage)

Poi il Vescovo ha ringraziato don Luciano per aver accettato “con spirito adulto e saggio” la sua richiesta, ovvero di mettersi alla guida di questa comunità “per camminare insieme affinché il Signore continui a venire nella nostra vita”.

Altro momento toccante è stato quando don Luciano ha pronunciato il rinnovo delle promesse sacerdotali, cui è seguita la professione di fede.

Al termine della messa, un rappresentante del Consiglio pastorale ha ringraziato il Vescovo per averci dato don Luciano precisando che “le tante realtà presenti in parrocchia attendono la sua guida”, e ha invitato tutti a offrire il loro servizio per camminare insieme e poter crescere nella consapevolezza di essere comunità cristiana”.

L’ultimo intervento è stato quello del nuovo parroco, che con parole semplici ha ringraziato tutti, in particolare il Vescovo per la fiducia che ha avuto in lui, il vicario foraneo don Gerardo e il camilliano padre Marco Causarano, che hanno seguito la parrocchia di Galliera in questo mese di attesa, ha ringraziato anche don Renato De Lazzari per il bene che ha seminato nel suo ministero, e i volontari di Galliera e di Silea che lo hanno aiutato nel trasferimento.

Soprattutto ha ringraziato il Signore che lo ha guidato in questa comunità dove – ha detto – “avremo modo di conoscerci e di “gareggiare nello stimarci a vicenda”, mentre Gesù ci guiderà”. La bella festa si è conclusa in Patronato con un momento conviviale.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio