sabato, 20 luglio 2024
Meteo - Tutiempo.net

Montebelluna: anno nuovo e scuola più sicura a Contea

Si è concluso in questi giorni il cantiere dei lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico del plesso

Con l’inizio dell’anno scolastico, gli studenti della Primaria Pascoli di Contea potranno contare su una struttura più sicura sotto il profilo sismico ed efficiente dal punto di vista energetico.

Si è infatti concluso in questi giorni il cantiere dei lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico del plesso realizzato dalla ditta Martini Costruzioni Generali di Paese.

Un intervento corposo del costo di quasi 1 milione di euro finanziato per 500mila euro con contributo della Regione Veneto destinato alla Protezione civile, 36 mila di contributo statale per la progettazione e 444.800 euro con risorse proprie del Comune.

La ditta, dopo aver eseguito nel corso della prima parte dell’anno alcune opere per la predisposizione del cantiere, di fatto ha iniziato l’intervento ad inizio giugno e ha lavorato senza sosta per tutta l’estate così da completare i lavori entro l’inizio di settembre.

“Nello specifico - commenta l’assessore ai lavori pubblici , Adriano Martignago , l’intero plesso è stato oggetto di efficientamento energetico: sia il blocco A ad est che il blocco B ad ovest sono stati interessati dalla realizzazione del cappotto e dalla sostituzione degli infissi ed inoltre è stato effettuato un relamping a led di tutta la scuola. Nel blocco A, più datato e non adeguato sismicamente, sono state anche consolidate le pareti e i solai e creato un giunto sismico con il blocco B per garantire maggiore sicurezza ai due edifici in caso di sisma. L’intero plesso è stato ritinteggiato di bianco esternamente e il blocco A anche internamente. Sono stati marcati gli ingressi: quello principale di colore blu scuro, quelli laterali di colore grigio, arancione e verde”.

Commenta il sindaco, Adalberto Bordin : “Con questa opera si conclude un ulteriore intervento di edilizia scolastica rivolto a rendere più sicuri gli edifici pubblici, in particolare quelli dedicati alle attività scolastica e frequentati dagli studenti Grazie agli uffici comunali e all’impresa che ha effettuato i lavori in tempi record ed infine, non posso che augurare a tutti gli studenti, ai docenti, educatori e personale un buon anno scolastico sia dal punto di vista educativo che relazionale”.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
04/07/2024

Un “manifesto programmatico”

Ricordo che due sposi mi dissero che a loro il nuovo vescovo è subito piaciuto...

06/06/2024

Si tratta, da parte nostra, di un importante diritto-dovere civico, perché, per molti aspetti, è in gioco...

TREVISO
il territorio