sabato, 13 aprile 2024
Meteo - Tutiempo.net

Un frutteto alla scuola dell’infanzia di Zenson

A ridosso dell’asilo, realizzato anche un giardino di piante aromatiche. I due nuovi ambienti saranno importanti per l’azione educativa con i bambini

Il nido integrato e la scuola d’infanzia paritaria San Benedetto di Zenson di Piave si sono arricchiti di un nuovo spazio e di un nuovo progetto, a ridosso della loro scuola. Un frutteto didattico e un giardino di piante aromatiche, la cui speciale piantumazione si è tenuta venerdì scorso 16 febbraio, in collaborazione con l’istituto professionale di Agraria “G. B. Cerletti” di Piavon di Oderzo, i cui studenti di classe prima, sezione A, con i loro insegnanti di Agraria Riccardo Carlet e Massimiliano Bernardi, si sono recati a Zenson per svolgere il lavoro insieme ai bambini della scuola d’infanzia di Zenson. Piccoli scolari già abituati a mettere le mani nella terra e a esplorare quotidianamente la natura, a cominciare dalle meravigliose grave del Piave, grazie all’approccio didattico della loro scuola del fiume, che aderisce al progetto educativo Scuole naturali, nel quale è centrale la didattica all’aria aperta. Neppure il tempo pessimo di quella giornata invernale, fredda e nebbiosa, li ha fermati.

“Vicino alla canonica di Zenson, c’era un spazio verde non utilizzato, di proprietà della parrocchia - spiegano le insegnanti della scuola d’infanzia San Benedetto - adiacente alla nostra struttura, così abbiamo pensato di crearvi un frutteto (con alberi di melo, pero, pesco, albicocco, ciliegio, nocciolo) e un percorso sensoriale, con piante aromatiche (come lavanda, rosmarino, timo, salvia, maggiorana, finocchio selvatico), che potremo utilizzare a integrazione della nostra didattica, caratterizzata dalla cosiddetta outdoor education. Una chicca in mezzo al nostro giardino didattico sarà un gazebo naturale, realizzato con le piante di salice, che - una volta cresciute - creeranno una sorta di capanna verde”.

Per mettere a dimora gli alberi, gli studenti dell’Istituto agrario di Piavon hanno portato il compost che realizzano nella loro scuola.

“Gli alberi sono stati piantumati non con un impianto preciso, come si usa normalmente nei frutteti da produzione - hanno spiegato i docenti - bensì con un approccio da giardino, per rendere più dinamica la visita per i bambini. Non ci sarà bisogno di grandi cure o manutenzioni degli alberi, specie nei primi tempi, se non fare attenzione che le piante attecchiscano adeguatamente e che abbiano acqua a sufficienza nella stagione estiva”.

“Frequentiamo già ampiamente gli spazi esterni della scuola, - spiegano le docenti - avendo la fortuna di una splendida golena del Piave, a pochi passi da qui, dove ci rechiamo spesso con i bambini, muniti di stivaletti di gomma e di tute impermeabili. Ora, nel frutteto didattico potremo mostrare loro la differenza fra alberi, fiori e frutti, in base alle stagioni, assaggiare la frutta raccolta direttamente dalla pianta, così come nel giardino aromatico potremo toccare e annusare le piante, con il rilascio dei loro olii essenziali, imparando a riconoscere e apprezzare le caratteristiche specifiche di ciascuna”.

Anche il parroco di Zenson di Piave, don Franco Zoggia, ha partecipato a questo speciale evento per la piantumazione del giardino e dell’orto.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio