Chiesa

Quel loro amore inesauribile per tutte le cose buone, era dovuto al fatto che sapevano, se necessario farne a meno... e resistere alle avversità... tanto da destare meraviglia in coloro che non li conoscevano bene...”. Così Tolkien descrive un tratto del misterioso popolo degli Hobbit, nell’affascinante romanzo “Il Signore degli anelli”.

L'annuncio del rettore del Seminario vescovile, mons. Giuliano Brugnotto. Lunedì 7 dicembre, alle ore 18.30 in San Nicolò, verranno ammessi agli ordini sacri: Luca Fecchio, Matteo Mason e Francesco Tesser (nella foto); sabato 19 dicembre verrà ordinato diacono Fabio Toscan a Caerano di San Marco alle ore 16.

“La Conferenza episcopale italiana avrà modo nei suoi organismi istituzionali di monitorare la situazione epidemiologica e confrontarsi sulle modalità di celebrare i riti natalizi in condizioni di sicurezza, nella piena osservanza delle norme, come finora avvenuto”. Lo precisa il direttore dell’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei, Vincenzo Corrado.

Papa Francesco ha presieduto la Messa per il suo settimo Concistoro nella basilica di San Pietro, con alcune restrizioni rese necessarie dall'emergenza sanitaria in corso. Con i 13 nuovi cardinali di oggi, il Collegio Cardinalizio è formato da 229 cardinali, di cui 128 elettori e 101 non elettori. Rappresentati 7 Continenti con 90 Paesi, 70 dei quali hanno cardinali elettori. Al termine del Concistoro, gli undici nuovi cardinali presenti sono andati a trovare Benedetto XVI, nel monastero Mater Ecclesiae in Vaticano. Domani, nella basilica vaticana, la Messa del Papa con i nuovi cardinali.

“La lettera che oggi vi consegnerò – e attraverso voi a tutta la Diocesi – nella sua povertà è un invito a vivere intensamente e senza risparmio di sé questo nostro tempo”: con queste parole, venerdì 27 novembre, nella chiesa cattedrale di Treviso, il vescovo Michele ha affidato a tutta la diocesi la sua prima lettera pastorale. “Non sarà tanto importante cosa faremo, ma come riusciranno le nostre comunità e come riuscirà ciascuno di noi a essere testimoni di speranza a servizio della vita” ha sottolineato mons. Tomasi.

In Avvento, amici, torniamo a respirare l’attesa di Dio! E ci sia presto donato di esclamare felici, come alla vista di chi sa trarci da ore di turbamento: “Adesso respiro...!”.

Domenica 22 novembre, solennità di Cristo Re, nella chiesa di San Nicolò, sette giovani e adulti della nostra diocesi sono diventati cristiani ricevendo dalle mani del Vescovo i sacramenti dell'iniziazione cristiana

Un suggerimento di preghiera personale ideata dalla Pastorale giovanile: "La proposta vuole sostare sulla bellezza che contraddistingue ogni uomo e ogni donna, anche quando non ci sentiamo all'altezza. Siamo tutti immagine di quel bambino che è venuto ad annunciarci che siamo figli dello stesso Padre. Perciò gli assomigliamo!"

“Cari giovani, cari fratelli e sorelle, non rinunciamo ai grandi sogni. Non accontentiamoci del dovuto. Il Signore non vuole che restringiamo gli orizzonti, non ci vuole parcheggiati ai lati della vita, ma in corsa verso traguardi alti, con gioia e con audacia”. È l’invito che il Papa ha rivolto oggi ai giovani di Panama e Portogallo, passato e futuro della Gmg, ma simbolicamente a quelli di tutto il mondo, riuniti a Roma, nella Basilica di San Pietro, per la consegna della Croce delle Giornate mondiali della gioventù.

A causa di un grave problema tecnico ai DataCenter centrali, il sito è irraggiungibile da lunedì scorso. I tecnici stanno lavorando al ripristino. Sono operativi il sito e i social della Vita del popolo

"Stai sul pezzo", questo il titolo della celebrazione, si terrà sabato 28 novembre alle 20 nel Duomo di Castelfranco Veneto e sarà presieduta dal vescovo Michele. Invitati in presenza i giovani residenti nel Comune. E' possibile seguire la veglia in streaming sui canali social di Pastorale Giovanile Treviso e sul canale YouTube della Diocesi

“Il Vangelo non si capisce senza i poveri. I poveri sono nella stessa personalità di Gesù, che essendo ricco annientò sé stesso, si è fatto povero, si è fatto peccato, la povertà più brutta. I poveri ci garantiscono una rendita eterna e già ora ci permettono di arricchirci nell’amore. Perché la più grande povertà da combattere è la nostra povertà d’amore. La più grande povertà da combattere è la nostra povertà d’amore”. È un passaggio dell’omelia del Papa in occasione della IV Giornata mondiale dei poveri.

Classe 1927, il prossimo anno avrebbe fatto 70 anni di sacerdozio. Dopo alcuni anni di sacerdozio a Treviso, dove era stato ordinato, il cugino monsignor Ettore Cunial, che diventerà vescovo nel 1953 e vicegerente della diocesi di Roma, lo chiama nella capitale. Era tornato in Pedemontana nel 2007.

Messa presieduta dal vescovo Michele Tomasi, questa mattina, 14 novembre, nella solennità della Dedicazione della Cattedrale. Riflettendo sulla domanda del Re Salomone, «Ma è proprio vero che Dio abita sulla terra?», il Vescovo ammette che “ce lo chiediamo anche guardando alle notizie, alle preoccupazioni, alle tante fatiche, che viviamo oggi, in tutto il mondo.

La traduzione italiana della terza edizione del Messale "di Paolo VI" sarà in uso dal prossimo 29 novembre, prima domenica di Avvento. I cambiamenti riguardano la nuova traduzione e alcune aggiunte e aggiornamenti

Papa Francesco ha dedicato l'udienza di oggi alla preghiera perseverante di Gesù. Al termine, un accenno al Rapporto sul "doloroso caso" McCarrick, pubblicato ieri: "Rinnovo la mia vicinanza alle vittime di ogni abuso e l'impegno della Chiesa per sradicare questo male".

I vescovi hanno evidenziato “il valore testimoniale” dei gesti con cui le diocesi “si stanno facendo vicine ai bisogni materiali e spirituali della gente. In modo particolare delle famiglie, spesso costrette a rimanere separate a causa dei provvedimenti che i diversi Paesi stanno mettendo in atto per contenere il virus”. In questa prospettiva va inquadrata la scelta di “rinviare a data da destinarsi” la celebrazione della 74ª Assemblea generale della Cei, inizialmente prevista a Roma dal 16 al 19 novembre.