Società e Politica

A ferragosto, l’Osservatorio Mpi di Confartigianato Imprese Veneto fa il punto sul turismo in regione: “il Veneto è una delle principali mete turistiche in Italia, e il turismo rappresenta un’importante opportunità per quasi 18mila imprese artigiane.

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore delegato Gianpaolo Bottacin, ha approvato una delibera che formalizza e consolida attraverso convenzione la collaborazione con l'associazione, per lo svolgimento di una serie di attività nell’ambito del sistema di Protezione Civile regionale.

Nell’incertezza delle mosse tattiche, resta la certezza che, non da oggi, il problema della politica italiana non è sul fronte della domanda, ma dell’offerta. Non a caso gli elettori cambiano ormai facilmente da una elezione all’altra, sono le alternanze per disperazione. Siamo alle prese con una questione sociale di tipo nuovo, che è quella ambientale, ma soprattutto quella dello smarrimento ideale, morale, economico e dunque politico dell’ex-ceto medio, dalle conseguenze imprevedibili.

Con l’ampia maggioranza dei presenti e 3 soli astenuti, alla guida per il prossimo triennio è stato indicato l'ex sindaco del comune di Altivole, mentre sono stati indicati come consiglieri nel CdA, Franco Zanata (presidente uscente), Lisa Labrozzi, Roberta Tedeschi e Luciano Mondin. 

Lo rivela un report della Spi Cgil. Da una parte, infatti, i lavoratori dipendenti hanno visto diminuire il reddito e quindi anche il proprio potere d'acquisto. Dall'altra, i lavoratori autonomi che hanno visto crescere il loro reddito medio di oltre 6mila euro in due anni, mantenendo così la propria capacità di spesa.

Non è automatico che si vada ad elezioni anticipate, come chiede la Lega, ad appena un anno e mezzo dalle precedenti politiche. Il Capo dello Stato deve infatti verificare l'esistenza o meno di una maggioranza alternativa in Parlamento. Verifica che può essere effettuata attraverso le “consultazioni” dei gruppi parlamentari, sempre che dal passaggio in Parlamento per certificare la fine del governo non emergano già indicazioni sufficienti ed univoche. 

L'allarme è lanciato dalla Camera di Commercio di Treviso-Belluno. Chiari i riflessi di questo rallentamento negli andamenti tendenziali della produzione del manifatturiero trevigiano e bellunese. Che restano in positivo, ma attorno al +1%. Diventa piatta anche la dinamica del fatturato estero: +0,9% la crescita su base annua per Treviso.

Semaforo verde dal 20/22 agosto per Pinot e Chardonnay per base spumante. Poi da fine mese il via alla vendemmia vera e propria. La Marca Trevigiana è stata flagellata negli ultimi giorni da temporali e grandine, che hanno purtroppo messo sì in crisi alcuni singoli produttori ma fortunatamente non la produzione complessiva.

Dal 1° agosto cominciano a prodursi gli effetti dell’introduzione della “quota 100”, data di decorrenza prevista dal decreto per i dipendenti pubblici che intendono avvalersi di tale facoltà di pensionamento, che rischiano di accentuare ulteriormente le criticità. A ciò si aggiungono le lunghe procedure e gli innumerevoli adempimenti preliminari per le assunzioni nonché la sempre più frequente difficoltà a reperire alcune figure professionali.

Domenica 28 luglio circa duemila persone si sono ritrovate per il raduno annuale che riunisce i componenti delle sezioni dei trevigiani emigrati nel mondo. Il vescovo vittoriese Dal Cin li ha invitati a Loreto.

Il Prefetto di Treviso dice sì al Protocollo sui grandi carnivori voluto da Coldiretti. Un documento di condivisione degli intenti, in linea con il Piano di gestione del lupo presentato dal Governo, ma non ancora approvato in questa legislatura.

I presidenti di Veneto e Lombardia, Zaia e Fontana, hanno scritto a Conte che non firmeranno una riforma dimezzata. Dopo il braccio di ferro, ora si dialoga.

La raccolta delle uve base spumante (Chardonnay, Pinot) dovrebbe iniziare attorno al 20/22 agosto, mentre l’avvio della vendemmia vera e propria è previsto per gli ultimi giorni di agosto-primi di settembre (Pinot Grigio). Nonostante il clima altalenante, l'uva è sana e buona.

Il Comitato interministeriale finanzia l'alta velocità e il collegamento ferroviario con il Marco Polo. Ma anche numerose opere pubbliche del nostro territorio, dalla tangenziale di San Donà alle ferrovie Maerne-Castelfranco e Treviso-Montebelluna.

Un Veneto ‘verde’ che innova e cambia pelle, sempre più vicino, nella sua struttura economica e sociale, alle società europee più avanzate. Un Veneto dai ‘fondamentali’ più solidi del resto del Paese – dal Pil all’export, all’occupazione – dove il sistema produttivo investe in innovazione e ricerca, in responsabilità sociale e attenzione per l’ambiente.

“Chiederò al Ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio di istituire al più presto un tavolo nazionale sulla cimice asiatica, insetto che si sta rivelando un vero e proprio flagello per le colture frutticole del Nord Italia. È indispensabile attivare un piano di interventi", spiega Pan.

Da sabato 20 Luglio sono aperte le iscrizioni per il 6° anno di Università del Volontariato di Treviso, percorso formativo gratuito offerto da Volontarinsieme – Csv Treviso insieme all’Università Ca’ Foscari Venezia, partito nel 2014 e che ha già “diplomato” 150 volontari, studenti e cittadini aspiranti volontari.

Si tratta, precisa un comunicato diffuso dalle due banche, di istituti “sani”, ben radicati nel territorio delle province di Treviso e Vicenza, con lo stesso numero di sportelli: 30 Credito Trevigiano e altri 30 Brendola. La parola definitiva sull’operazione, però, come ha pù volte ribadito Pietro Pignata, presidente di Credito Trevigiano, spetterà esclusivamente ai soci della banca.

Non solo Alta Velocità Brescia-Padova, completamento della Pedemontana. «Accanto alle grandi opere c’è la necessità di accelerare sulle altre e sull’adeguamento della dotazione infrastrutturale prioritaria ed essenziale alla mobilità del nostro territorio, tra i più dinamici in Italia ma dipendente da collegamenti veloci". dice il presidente di Assindustria Massimo Finco

Il viaggio di Enzo e dei suoi genitori, arrivati dal Brasile per poterlo affidare alla struttura, è stato al centro della presentazione, a Conegliano del bilancio di missione della realtà di cura e riabilitazione.

La Giunta regionale del Veneto, con una delibera approvata su proposta dell’Assessore alla Sanità Manuela Lanzarin, ha avviato una profonda riforma delle modalità di erogazione della cure primarie sul territorio, individuando, come strumento principale, il “Team di Assistenza Primaria”.

Nell'ambito dell’inchiesta della magistratura fiorentina per le tangenti degli appalti di Tav ed Expo, che ha portato a 4 arrestati e 51 indagati in totale, è finito agli arresti Stefano Perotti. “Le verifiche sulla galleria di Malo e sull’impiego di materiali nei cantieri della Superstrada Pedemontana Veneta sono in corso – ha  detto intanto il Governatore - e vi confermo che non accetteremo la consegna dell’opera fintatochè non saranno conclusi i collaudi".

Il progetto, finanziato dalla regione Veneto, ha visto siglare una convenzione tra Avis regionale e Confservizi del Veneto, prevede una sensibilizzazione alla donazione del sangue (ma anche più in generale dei corretti stili di vita) del mondo delle imprese con una serie di incontri gratuiti per i dipendenti e imprenditori con degli educatori formati.

Dalla co-progettazione tra Associazione e ITS Kennedy nasce il progetto presentato alla Regione Veneto per il primo corso terziario professionalizzante in Italia interamente in azienda, dall’aula all’apprendistato. La sperimentazione, cofinanziata da pubblico-privato, preparerà super-tecnici digitali alla Corvallis, big player dell’It e riguarderà 25 neodiplomati. Preselezioni il 17 e 25 luglio a Padova per candidati da tutta Italia.