Società e Politica

Attraverso le assemblee indette sul territorio dalle sigle di categoria Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm, con il 97% dei consensi degli oltre 9mila votanti i metalmeccanici trevigiani hanno avvallato la piattaforma unitaria per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro. Il 5 novembre parte a livello nazionale la trattativa con le controparti.

“Trovo che la situazione sia peggiorata - afferma il dottor Elio Tronchin, responsabile nuove colture Coldiretti Treviso -. Non poteva andare diversamente, visto che dal 2016 non si è fatto ancora nulla. Quest’anno la cimice asiatica ha mietuto danni ovunque sulla frutta e perfino sulle verdure estive, pomodoro e melanzana. Se quest’anno è andata così, mi aspetto ancora peggio per il prossimo”.

“Considerato che le stime più accreditate collocano l’entità dell’evasione fiscale nel nostro Paese al di sopra dei 100 miliardi di euro, e che mai una volta è circolata la notizia che l’evasione sia stata significativamente ridotta - ha dichiarato Ennio Piovesan, presidente del mandamento Confartigianato Imprese di Treviso -, appare evidente che gli strumenti di contrasto escogitati sino a oggi riescono a conseguire l’unico e deprecabile risultato di complicare la vita a chi già rispetta le regole".

Non usa mezzi termini il presidente del Condifesa TVB Valerio Nadal nell’analizzare il problema che interessa numerosi agricoltori della Marca: “si tratta di una vera e propria calamità, visto che i danni nella nostra regione arrivano a cento milioni e a livello nazionale sono stimati fino ad oggi in 600 milioni”.

Il mercato del lavoro nel corso dei primi sei mesi del 2019 è cresciuto, registrando un saldo positivo pari a +6.435, ma inferiore rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, quando il saldo era pari a 10.280. In particolare c’è stato un rallentamento sul totale delle assunzioni (58.215 contro le 68.505 del primo semestre 2018). Lo rende noto la Cisl.

La nostra responsabilità verso il creato, ha avvertito il vescovo Tomasi, intervenuto alla terza serata della Settimana sociale dei cattolici trevigiani, ha una matrice teologica. "Insieme abbiamo la responsabilità di essere umani”, come Cristo ha voluto entrare nella storia umana. “Quello che si fa qui - ha detto mons. Tomasi - è un bell’esercizio di intelligenza che sa amare e di amore intelligente”.

“Grande soddisfazione e grande prova di responsabilità di una Coldiretti capace di dare valore al proprio patto con i consumatori”. Questo il commento di Giorgio Polegato, presidente di Coldiretti Treviso in riferimento alla notizia che la trasparenza sugli alimenti entra nella Nota di aggiornamento del Def approvata dal Governo.

Il prof. Mascia, nella seconda serata della Settimana sociale, si è misurato sul tema “Interpellati dall’emergenza climatica”. Argomento complesso nei suoi intrecci, assai articolato nelle sue sfaccettature. Torna di forte attualità, quella “conversione” - che sta alla base della Laudato Si’ di papa Francesco - dello stile di vita che oggi caratterizza le nostre abitudini, le nostre errate convinzioni circa il concetto di progresso.

Si è aperta lunedì scorso la 33ª edizione della Settimana sociale dei cattolici trevigiani, intitolata “Ecologia integrale. Necessità e virtù”. Bella e puntuale la relazione di don Bruno Bignami che, commentando l’enciclica di papa Francesco, si è misurato con il tema “Laudato Si’, la Rerum Novarum del XXI secolo. Il compito che ci sta davanti”.

Non poteva essere più attuale di così, la 33ª Settimana sociale dei cattolici trevigiani. A partire da lunedì 30 settembre e per altre tre serate (1°, 7 e 8 ottobre), nella sala Longhin del Seminario vescovile, si discuterà di “Ecologia integrale: necessità e virtù”, a partire da una rilettura dell’enciclica Laudato Si’ di papa Francesco. E tutto questo mentre in tutto il mondo (venerdì 27 settembre), si tiene lo sciopero mondiale per il clima, che vede in prima fila soprattutto le nuove generazioni, si è appena conclusa a New York la Conferenza Onu e sta per partire il nuovo Sinodo dell'Amazzonia. Intervista a Matteo Mascia, relatore della seconda serata.

Il giorno dell’atteso incontro è stato fissato: lunedì 23 settembre il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, e il presidente del Veneto Luca Zaia si incontreranno per la prima volta. In questa intervista, concessa alla Vita del popolo promette di “ascoltare tutti e di porgere l’altra guancia”, perché questa “non è una lotta tra Nord e Sud e l’autonomia differenziata è nel programma di governo”. Nella mediazione il ruolo deccisivo dei Livelli essenziali delle prestazioni.

E' stata introdotta una nuova specie, considerata l'unica in grado di limitare la proliferazione eccessiva delle cimici asiatiche, che causano gravi danni all'agricoltura.E non c'è tempo da perdere...

Il 10 settembre a Treviso c'è stato un incontro all'istituto Engim Turazza, promosso dal Tavolo provinciale per la prevenzione dei gesti suicidari. “Il problema del suicidio – ha dichiarato Francesco Lazzarin, psicologo e psicoterapeuta – è un problema di salute pubblica in cui siamo tutti coinvolti, il fallimento di tutta la comunità”.

Il recente concorso per i presidi mette fine a un fenomeno che ha caratterizzato la gestione del sistema scolastico. Ma il nuovo anno inizia ugualmente con numerose criticità, dalle cattedre scoperte agli insegnanti di sostegno, come denuncia Marta Viotto della Cgil.

Pare che in queste settimane le Istituzioni di tutti i livelli abbiano deciso di competere per focalizzare l'attenzione generale sulla questione demografica, e dare sostegno alle famiglie che hanno figli piccoli. Il discorso del premier Conte alla Camera dei Deputati ha trattato anche di una legge della giunta regionale, che prevede asili nido gratuiti e la presenza di un assegno pre-natale sin dai primi mesi della gravidanza. E a Spresiano il sindaco annuncia: asilo gratis per tutti. La reazione della Fism di Treviso.

Tra la Regione Veneto, le Scuole di Medicina delle Università di Padova e Verona e gli Ordini dei Medici c’è comunità d’intenti per definire, in tempi molto brevi, un accordo con modalità e numeri precisi per l’inserimento negli ospedali dove c’è carenza di specialisti dei giovani medici specializzandi, a partire da quelli che sono al quarto e quinto anno. E’ quanto emerso lunedì 9 settembre, all’Azienda Zero a Padova, al termine di un lungo incontro tra le parti.

Si amplia il progetto Coding e Robotica di Make and Play, la scuola per ragazzi nella Marca Trevigiana per imparare a creare e pilotare robot e a fabbricarsi i giocattoli, stampandoli con le stampanti 3D. Un’offerta innovativa con il supporto di CNA, dedicata a ragazzi dalla 3ª alla 5ª elementare che amino la tecnologia. I corsi si terranno da ottobre a maggio, ma verranno proposti degli Open Day gratuiti per far sperimentare alle famiglie un’anteprima delle attività vengono proposti degli Open Day gratuiti.

Nel discorso con cui si è presentato alla Camera per il voto di fiducia, Giuseppe Conte ha voluto subito marcare una differenza rispetto al metodo del “contratto” che aveva finito per ingessare il lavoro dell'esecutivo giallo-verde. Il Presidente del Consiglio ha insistito molto sul carattere di “ampio respiro”, di “lungo periodo” del programma del governo.

Il nuovo Direttore Sanitario, 60 anni, originario di Arzignano (VI), proviene  dall’Ulss 3 Serenissima, Azienda nella quale ricopre l’incarico di direttore del presidio ospedaliero Dolo-Mirano.

Si terrà sabato 14 settembre la 46ª edizione dell'annuale convegno  per le insegnanti della scuola dell'infanzia e per le educatrici dei nidi, e si concentrerà sul tema "Fare bene scuola", basato sulla citazione di S. Maddalena di Canossa: "Dovendolo fare, facciamolo bene".

il 14 e 15 settembre doppio appuntamento durante il quale i territori da Monfumo a San Polo di Piave ringrazieranno i pazienti e i volontari della Fondazione e Associazione Altre Parole; un evento che sarà costituito da un contatto con la natura attraverso la vendemmia, una prova pratica di Viet Tai Chi e il pranzo sociale sotto le rasche.

Marco Toppan, ambasciatore dell'Avis Provinciale di Treviso per il recupero del Tempio Internazionale del Donatore di Pianezze di Valdobbiadene, è riuscito a tagliare il traguardo arrivando a Pachino in Sicilia il 6 settembre, dopo aver trascorso quindici giorni in bicicletta e percorso 2000 chilometri, attraversando tutta la penisola, visitando anche i comuni terremotati.

Il 4 settembre è finalmente uscito il Bando nazionale per il Servizio civile universale rivolto a giovani dai 18 ai 28 anni che siano cittadini italiani o europei oppure anche regolarmente soggiornanti in Italia. Dodici mesi da impiegare a servizio della comunità osservando e imparando come si lavora a servizio degli altri, con un rimborso di 433 euro mensili, permessi studio pagati a fronte di un impegno settimanale di 25 ore.

Al di là dei buoni propositi su cui sarebbe difficile dissentire, ci sono però delle sottolineature e degli impegni più specifici che segnano l’identità programmatica del nuovo esecutivo e in alcuni casi marcano le differenze con il governo precedente.

Il Veneto dopo 10 anni dall'inizio della crisi è riuscito a raggiungere i livelli di occupazione precedenti alla stessa, ma ciò ha comportato tuttavia un equilibrio molto più precario, modificando profondamente le caratteristiche del mercato del lavoro, come spiega l'assessore Donazzan

“Del doman non c’è certezza. Ma quelli che criticano la modalità di formazione di questo Governo, dimenticano che anche lo scorso anno si è fatto lo stesso. Il problema, semmai, è la legge elettorale che non favorisce la governabilità”. La pensa così il professor Daniele Marini, uno dei più autorevoli osservatori da Nordest della realtà politica economica e sociale. E se l’Esecutivo che nasce non è certo a trazione nordista e soprattutto veneta, “bisognerà vedere quali risposte arriveranno. L’approccio, soprattutto delle categorie economiche, sarà molto pragmatico. E anche sull’autonomia è prevedibile che si arrivi a una mediazione”.

Il Consiglio generale dei metalmeccanici della Fim Cisl Belluno Treviso discute di politiche economiche e approfondisce i contenuti dell’ipotesi del nuovo contratto collettivo nazionale del settore. L’appuntamento, al quale parteciperanno anche le Rsu e i direttivi di tutte le federazioni di categoria della Cisl territoriale, è per venerdì 6 settembre al Maggior Consiglio di Treviso.

Un equilibrio tra le due principali forze politiche della maggioranza, M5S e Pd. Il leader dei Cinque stelle, Luigi Di Maio, agli EsterI e una figura “tecnica” all’Interno, l’ex prefetto di Milano Luciana Lamorgese. Un ministro veneto, il bellunese Federico D’Incà (M5S) ai Rapporti con il Parlamento, mentre Riccardo Fraccaro, originario di Riese Pio X e fedelissimo di Di Maio, riverstirà il delicato ruolo di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio. Queste le caratteristiche salienti del nuovo Governo presieduto da Giuseppe Conte.