lunedì, 27 maggio 2024
Meteo - Tutiempo.net

Iniziata la demolizione degli alloggi Ater in Feltrina

Entro il 2025 saranno realizzati i primi 32 nuovi appartamenti nell’area tra i quartieri di Monigo, San Paolo e San Liberale
09/04/2024

Sono iniziati con un gran polverone i lavori per la realizzazione di 32 alloggi che ATER Treviso edificherà grazie al PINQUA (Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare), collegato al PNRR. Siamo sulla Feltrina, a pochi passi dallo Stadio di Monigo, in un punto di snodo che collega tre quartieri popolari della città: San Liberale, Monigo e San Paolo; presenti il presidente, la vicepresidente e il consigliere di ATER Treviso, Mauro Dal Zilio, Marina Bonotto e Oscar Borsato, il sindaco Mario Conte e l’assessora alla Famiglia del Comune di Treviso, Gloria Tessarolo. In questi giorni le ruspe hanno iniziato la demolizione di quattro palazzine ormai fatiscenti i cui inquilini, con uno sforzo durato 4 anni, sono stati ricollocati dal Comune in immobili pubblici o ATER, così il progetto – che prevede un investimento di 10.601.100 euro tra fondi PINQUA e propri ATER Treviso – sembrerebbe proseguire a gonfie vele.

Si tratta della prima azione sulle sette previste: 35.277.024,84 euro per la realizzazione di 163 alloggi totali – sia ERP (sociale) che ERS (calmierata) per garantire un equilibrio abitativo e sociale – dando un nuovo volto a tutto il quadrante popolare nord tra le vie Feltrina, Cisole, Castagnole e La Bassa. Tutte le nuove abitazioni saranno edificate sull’abbattimento di undici edifici ATER ormai fatiscenti, evitando quindi consumo di suolo, e verranno adottate tecniche di costruzione innovative che andranno a favorire il risparmio e l’efficientamento energetico. Questi primi 32 alloggi, realizzati in ClasseA/Nzeb e quindi a consumo energetico pari a zero, sono suddivisi in due edifici di 4 piani più un seminterrato ad uso garage. Le unità, servite da 4 ascensori che garantiscono massima accessibilità, saranno da 1, 2 o 3 camere con metrature variabili dai 51 agli 80 mq. È poi prevista una predisposizione per l’ingresso della fibra ottica in ogni appartamento. Le palazzine sono immerse in un parco verde ad uso pubblico, collegato alla città attraverso pista ciclabile, e saranno terminate entro il 2025 secondo le tempistiche del PNRR che prevedono la fine di tutti i cantieri entro il 2026.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio