domenica, 14 aprile 2024
Meteo - Tutiempo.net

Dirigenti delle Ulss venete, conferme e qualche spostamento

Francesco Benazzi resta a Treviso, così pure Edgardo Contato a Venezia, Mauro Filippi nel Veneto Orientale e Paolo Fortuna nel Padovano

Nominati, il 26 febbraio scorso, i direttori generali che guideranno le Aziende sanitarie del Veneto per il prossimo biennio. I manager erano a suo tempo stati ingaggiati con un contratto triennale che sarebbe scaduto il 28 febbraio e rimarranno quindi in carica fino ai primi di marzo 2026.

Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha confermato, per il prossimo biennio, tutti i manager in carica, effettuando però alcuni spostamenti sul territorio, “con il solo scopo – ha detto – di migliorare ulteriormente la performance complessiva che negli scorsi tre difficilissimi anni è stata comunque foriera di grandi risultati”.

“Per prorogare gli incarichi – ha precisato Zaia – abbiamo fatto un approfondito lavoro di verifica e analisi dei risultati ottenuti. Questa squadra di dg – ha aggiunto – rappresenta una sorta di magic team, che ha combattuto in trincea durante la pandemia. La promozione, e quindi la riconferma, sta nei numeri, perché, nonostante mille difficoltà, a cominciare dalla carenza nazionale di medici e infermieri, tutti i parametri di produttività sono vistosamente cresciuti”.

Concretamente, Giuseppe Dal Ben resta dg dell’azienda Ospedale Università di Padova e commissario dell’Ulss 1 Dolomiti fino al prossimo maggio, salvo proroga (Dal Ben fu nominato a Belluno dopo la scomparsa della compianta direttrice Maria Grazia Carraro), viene confermato nel suo incarico. Arriva la conferma anche per Francesco Benazzi, a capo dell’Ulss 2 Marca Trevigiana; Edgardo Contato all’Ulss 3 Serenissima; Mauro Filippi all’Ulss 4 Veneto Orientale; Paolo Fortuna all’Ulss 6 Euganea; Carlo Bramezza all’Ulss 7 Pedemontana; Callisto Bravi all’Aoui Verona e Roberto Toniolo all’Azienda Zero.

Pietro Girardi va, invece, a dirigere l’Ulss 5 Polesana (era direttore generale dell’Ulss 9 Scaligera); Patrizia Simionato passa all’Ulss 8 Berica (era dg della 5 Polesana); Patriza Benini all’Ulss 9 Scaligera (era dg dell’Istituto Oncologico Veneto), infine, Maria Giuseppina Bonavina diventa direttrice generale dell’Istituto Oncologico Veneto (era dg della 8 Berica).

Augurando buon lavoro ai direttori incaricati, Zaia ha anche voluto elencare gli ottimi risultati raggiunti.

“Nel 2023 – ha detto – sono stati gestiti 640 mila ricoveri (più 4% rispetto al 2022); eseguiti 488 mila interventi chirurgici (più 4%); erogate 10 milioni 389 mila prestazioni ambulatoriali (più 4%); gestiti 1 milione 839 mila 778 accessi ai pronto soccorso per adulti (più 3%); assistiti in pronto soccorso pediatrico 244.461 bambini (più 7%); il Suem 118 ha effettuato 479 mila 993 missioni (più 8%); sono stati eseguiti 960 trapianti”.

Per quanto riguarda il personale, Zaia ha riferito che, sempre nel 2023, ci sono stati 3 mila 834 assunti, dei quali 937 medici e dirigenti, 1.582 infermieri professionali.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio