sabato, 20 aprile 2024
Meteo - Tutiempo.net

Noale e l’Avis piangono la scomparsa di Maurizio Borsetto

Simbolo di altruismo. È scomparso improvvisamente all’età di 68 anni

Se si dovesse riassumere la vita di Maurizio Borsetto, scomparso improvvisamente all’età di 68 anni, basterebbe usare una parola: dono. Il dono del suo tempo come amministratore del Comune, il dono del suo sangue come socio e dirigente dell’Avis. Per questo la notizia della sua morte ha lasciato profondo cordoglio nei tanti noalesi e donatori dell’Avis di tutto il Veneto per i quali era un punto di riferimento.

Classe 1955, residente a Noale, esponente politico della Dc, per cui è stato anche assessore, Borsetto ha lavorato come dirigente nel settore marittimo, prima di andare in pensione. Insieme alla politica, ha sempre svolto attività di volontariato. In particolare tra le fila dell’Avis. Presidente della sezione di Noale, poi presidente Avis provinciale di Venezia, è ancora consigliere regionale Avis Veneto di cui è stato anche tesoriere, infine presidente di EmoServizi dell’Avis. Attualmente rivestiva il ruolo di consigliere nazionale (mandato 2020-2025).

Il sindaco di Noale, Patrizia Andreotti commenta così la notizia della sua morte. “Una di quelle notizie che ti sconvolgono insieme ad un’immediata sensazione di vuoto. In una città da sempre ci sono le persone che parlano e le persone che preferiscono fare e Maurizio è stato sicuramente una di queste ultime. L’ho conosciuto ancora molti anni in veste di Presidente dell’Avis, sempre attento e pieno di iniziative, ma è stato anche un apprezzato presidente di seggio elettorale, preciso ed equilibrato. Ma Maurizio era anche uomo di relazioni, di amichevole compagnia, di pronta battuta ma sempre elegante e misurato. Mancherà immensamente a tutti coloro che lo hanno conosciuto ma in particolare a tutti i volontari dell’Avis che stringo in affettuoso abbraccio, insieme a sua moglie e a tutti i suoi familiari”.

Vanda Pradal, presidente Avis regionale Veneto lo ricorda così: “Apprendendo ieri sera la notizia dell’improvvisa scomparsa del caro Maurizio, sono rimasta sconcertata e addolorata. Per tutta l’Avis Veneto, e non solo, è stata un’importante figura e soprattutto una grande persona: leale, corretto, rispettoso di tutti e con tutti. Tutta l’Avis regionale si stringe attorno alla sua famiglia, all’Avis comunale e all’intera comunità di Noale, dove era sempre instancabile animatore di iniziative”.

Anche Gianpietro Briola, presidente Avis nazionale ricorda Borsetto come “una persona che ha dedicato la sua vita al Terzo settore e alla promozione del dono del sangue.La sua dedizione deve essere da monito per tutti noi e per le nuove generazioni che si sono da poco affacciate al mondo del volontariato. È un esempio di altruismo e solidarietà incondizionata che porterò sempre con me, ricordando con affetto il suo sorriso e la positività che hanno sempre contraddistinto il suo operato e la sua voglia di dedicarsi agli altri e alla crescita della nostra Associazione”.

Maurizio Borsetto lascia la moglie Marina e le sorelle Patrizia e Anna. Le esequie saranno celebrate sabato 6 aprile alle ore 11.00 nella chiesa di Moniego.

SEGUICI
EDITORIALI
archivio notizie
25/01/2024

Per questo, più volte (anche l’8 gennaio scorso al Corpo diplomatico accreditato presso la s. Sede),...

11/01/2024

La morte di don Edy ha sconvolto tutti, sia noi sacerdoti che i laici e le comunità cristiane che egli...

TREVISO
il territorio