Cultura e Spettacoli

Le iscrizioni all’anno accademico 2019/2020 sono aperte ed è possibile scegliere fra il percorso di Teologia (articolato in tre cicli: 1. baccalaureato, 2. licenza, 3. dottorato – disponibili nella sede di Padova) e il percorso di Scienze religiose (laurea e laurea magistrale – nei sette Istituti superiori di Scienze religiose collegati in tutto il Triveneto).

Lino Cusinato, già insegnante e benefattore del Collegio, è stato insignito del premio ‘La Fonte al Merito’. Ha messo in evidenza la capacità del Collegio di rinnovarsi e di indicare ad ogni tornante della storia la strada del futuro. Infatti, l’anno prossimo sarà celebrato il centenario della fondazione con un la inaugurazione di un nuovo edificio, per la Scuola internazionale.

Tante le novità di Fiera4passi per l’edizione 2019, a cominciare dalla formula, che si svilupperà in un unico fine settimana anziché in due come negli anni scorsi, questo venerdì 17, dalle 15 alle 22, sabato 18, 15-23, e domenica 19 maggio dalle 10 alle 20 al parco di Sant’Artemio.Nella prima giornata arriva Romano Prodi, sabato la ministra Elisabetta Trenta.

Ritorna anche quest’anno in tutti i venerdì di maggio la rassegna “Treviso finestra sulle Dolomiti”, iniziativa che nasce nell’ambito della collaborazione tra Aldo Solimbergo e il nostro  settimanale “La vita del Popolo” con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Treviso. Stasera l'ospite è Antonio G. Bortoluzzi, scrittore bellunese e Premio Gambrinus 2017 con il libro “Paesi alti”

Una mostra multimediale in Camera di Commercio fino al 4 agosto. E un mese e mezzo di eventi, conferenze, teatro e cinema, dedicati al grande del Rinascimento.

Il GiaveraFestival ha deciso di lanciare la 24ª edizione (la seconda nella formula rinnovata) domenica 14 aprile a Marghera, in piazza del Mercato dalle 16.00 alle 20.00. “Terra scommessa” è lo slogan di questa edizione: ben rappresenta le sfide che la nostra società, e ciascuna persona, stanno affrontando in questo momento storico. Tanti e distribuiti sul territorio gli eventi in programma.

Presentata venerdì 5 aprile a Vicenza in conferenza stampa la 15a edizione del Festival Biblico - il festival culturale promosso dalla Diocesi di Vicenza e dalla Società San Paolo - che si svolgerà dal 2 al 26 maggio 2019 e che avrà come tema Polis.

Interviene il direttore dell’ufficio Beni Culturali della Diocesi di Treviso: “Nessun danno dalle mostre all’estero. Ci riserviamo di valutare un’azione legale nei confronti di chi solleva falsi allarmi”.

Alla cerimonia sono intervenuti, oltre alle autorità, molti amici dello scrittore, artista ed editore e tantissimi cittadini che hanno voluto portare il proprio calore a questa realtà locale che ancora sopravvive alla crisi della carta stampata, dell’editoria e delle edicole, fra i maggiori luoghi di distribuzione dei libri editi da Mazzariol.

Appuntamento imperdibile per gli amanti della montagna e gli appassionati dei canti che celebrano le nostre vette, ma non solo, sabato 23 marzo (ore 10:00) al Rifugio Bepi Bertagnoli, posto a 1.225 msl nella Foresta demaniale regionale di Giazza a Crespadoro (Vi), gestita da Veneto Agricoltura.

Anche Gruppo Alcuni è stato invitato alla presentazione delle attività per il Cinquecentenario dalla morte di Leonardo, presentate nella Sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio alla presenza dei politici e del Comitato Scientifico formato per selezionare i progetti proposti.

Numerosi appuntamenti nel territorio. Ecco i principali. A Treviso il programma non sarà limitato al solo Martedì grasso 5 marzo, ma coprirà ben tre giorni.

Il 25-26-27 febbraio al cinema il docu-film sul genio furioso e rivoluzionario che ha cambiato la storia dell’arte, ideato da Melania G. Mazzucco e narrato da Stefano Accorsi, con la partecipazione straordinaria di Peter Greenaway.

Laico cristiano, sposato e con tre figli, Mosca Mondadori condivide in modo limpido, con coraggio e poesia, la sua relazione intima con Cristo nell’Eucaristia. I suoi scritti, come l’ultimo (Canto a Cristo) esprimono la sua intensa esperienza spirituale, molto incarnata nella concretezza della storia del nostro tempo. “Il pellegrinaggio della Croce di Lampedusa”, di cui è ideatore, farà tappa anche a Treviso. Appuntamento venerdì 22 febbraio in sala Pavan del Seminario

Di fondamentale importanza sarà il coordinamento delle attività in preparazione alle celebrazioni canoviane: queste avranno inizio l’11 luglio, a 200 anni dalla posa della prima pietra del Tempio di Possagno, per giungere al 13 ottobre 2022, che segna i 200 anni dalla morte del Canova.

Per essere sempre aggiornati sul calendario delle sfilate si possono consultare il sito istituzionale dell’associazione www.carnevalidimarca.it, la pagina Facebook “Associazione Carnevali di Marca Treviso” e, per la sola sfilata di Treviso, anche la pagina “Carnevale Trevigiano Martedì 5 marzo 2019”.

Della Giornata della memoria abbiamo tutti bisogno, come abbiamo bisogno di ricordare il genocidio degli armeni, delle foibe, dei Balcani… Per quanto ci faccia star male conoscere i fatti, il ricordo di quello che esseri umani hanno fatto ai propri simili, richiama prepotentemente alla consapevolezza di chi siamo o di chi potremmo diventare.

Come ogni anno, da parte di Enti locali, associazioni e realtà culturali, sono stati predisposti incontri, rappresentazioni, mostre presentazioni di libri per ricordare la barbarie della Shoah e con essa altre pagine vergognose della storia recente.

Già nel terzo secolo sulle pareti delle catacombe di Roma vengono raffigurate le immagini della Natività e dell’Adorazione dei Magi. Il Presepio, invece, come lo vediamo realizzare ancor oggi, ha origine dal desiderio di san Francesco di far rivivere in uno scenario naturale la nascita di Gesù a Betlemme con personaggi reali.

“Questa mattina, dopo uno scambio di email, le rappresentanze di azienda e Sindacato giornalisti Veneto, si sono sedute al tavolo. Lo sblocco dell’impasse è avvenuto a seguito della comunicazione giunta nella serata di ieri, della convocazione del tavolo regionale su iniziativa dell’assessora al Lavoro, Elena Donazzan, il prossimo 18 dicembre.