Si è concluso il restauro degli interni della chiesa parrocchiale di Albaredo che domenica 14 festeggia questa opera con una santa messa presieduta dal vescovo di Treviso mons. Gianfranco Agostino Gardin, la benedizione solenne e un momento conviviale per tutta la comunità.

Nei giorni 13-14 e 20-21 ottobre, nell’area di via Sansovino, accanto alla caserma dei carabinieri, si terrà la 19ª edizione della manifestazione dedicata al mondo della casa, dalla posa del primo mattone alla scelta degli arredi, dalla ristrutturazione alla pulizia degli ambienti. La fiera rimarrà aperta il sabato dalle 14 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 19.

L’iniziativa si inaugura sabato 13 ottobre con un pranzo solidale in programma alle ore 12.30 nella sede della Mensa di solidarietà, in via Risorgimento 9 a Treviso. Una passeggiata, con partenza alle ore 16, accompagnerà dalla Mensa di solidarietà fino all’Asilo notturno comunale di via Pasubio, dove si svolgerà la serata.

Realizzata in poco meno di un anno e mezzo, può ospitare fino a 200 persone, è dotata di tutte le attrezzature di supporto audio e video, dei servizi adiacenti. Un’opera portata a termine grazie alla generosità di Ennio e Lina Doris. Domenica scorsa l’inaugurazione con il vicario generale.

Una comunità che si mette in gioco tutta insieme, stringendo una seria alleanza educativa tra scuola, famiglie, Amministrazione comunale, non è cosa da tutti i giorni. Eppure è quello che sta succedendo nel piccolo comune in riva al Piave.

L'iniziativa trevigiana è ormai giunta alla terza edizione, ottenendo adesioni crescenti. "Promuovere il benessere sessuale attraverso una informazione appropriata e scientifica”, ha detto il dott. Francesco Forcolin, sessuologo del Centro della Famiglia, “è una necessità per la persona e per la coppia".

Sabato scorso partecipata manifestazione davanti al nosocomio. L’iniziativa è stata dei sindaci che fanno parte della Federazione dei Comuni del Camposampierese, ma ha coinvolto associazioni e cittadini. Forte l’appello per valorizzare Terapia neonatale intensiva, fiore all’occhiello della struttura.

Grande festa nel trentennale. Sono state aggiunte sei stanze, tutte private, con la possibilità di apertura verso l’esterno. E non mancano altre sfide per il futuro.

Familiari, amici e naturalmente gli scout: tantissime le persone presenti venute a ricordare "Buti", che ha direttamente operato alla nascita del bosco e ne ha avuto la cura per dieci anni, con la passione e la generosità che hanno contraddistinto il suo servizio di rover-scout a favore dei giovani.

Appuntamenti

Trebaseleghe: Sartori recita Dante

Venerdì, 19 Ottobre 2018 dalle 21:00 alle 23:00

vedi tutti gli eventi

Notizie Diocesi

  • Castellana Restauri